Home News Choc in Sardegna: cagnolina incinta impiccata ad un albero

Choc in Sardegna: cagnolina incinta impiccata ad un albero

CONDIVIDI

La denuncia è giunta dalla Lega nazionale per la difesa del cane, che ha raccontato l’orrore avvenuto nelle campagne di Guspini.

cagnolina impiccata sardegna

Qualche settimana fa un altro cane era stato trovato impiccato sempre nella stessa zona.

Cagnolina incinta impiccata in Sardegna

Una barbarie assurda quella che, qualche ignobile individuo ha riservato ad una cagnetta incinta nei pressi della campagne di Guspini, nel sud della Sardegna.

Come riferisce anche La Stampa, infatti, il terribile episodio è stato raccontato dalla Lega nazionale per la difesa del cane, che ha presentato una formale denuncia alle forze dell’ordine.

“L’indignazione non basta più: è ora di fermare queste barbarie con indagini serrate che portino ad individuare i responsabile”

è la richiesta della presidente dell’associazione Piera Rosati.

Un episodio simile a Olbia

Un episodio simile è accaduto alla fine del mese scorso a Ostia. Una cagnolina è stata prima impiccata, poi bruciata. La vittima dell’ennesima barbarie era una cagnetta randagia, senza microchip.

“Le abbiamo dato un nome, l’abbiamo chiamata Mia, per darle dignità”

ha raccontato la presidente della Lida, Cosetta Prontu. A fare la scoperta, un uomo che era nelle campagne insieme al figlio. La Prontu ha pubblicato sul web un video di quella raccapricciante scena per smuovere le coscienze e risalire ai responsabili.

L’episodio di Ostia arriva a poche settimane dal ritrovamento di due cani, uccisi con la medesima modalità, nelle campagne di Olbiamare.

La richiesta della Rosati, come di tutti i rappresentanti delle associazioni animaliste, è che presto si arrivi all’identificazione dei colpevoli.

L’associazione ha anche lanciato una petizione per chiedere l’inasprimento delle pene, con la detenzione per chi si macchia di queste crudeli atrocità contro gli animali.