Home Casi Caso Cucchi, Generale dei Carabinieri indagato: “Nego tutto, non so nulla”

Caso Cucchi, Generale dei Carabinieri indagato: “Nego tutto, non so nulla”

CONDIVIDI

Il Caso Cucchi sembra non arrivare alla fine e sono molti i dettagli inquietanti dietro questa vicenda

Caso Cucchi, il generale dei Carabinieri Casarsa è il nuovo indagato

Un Generale dei Carabinieri è il nuovo indagato per il caso Cucchi, che sembra aumentare – man mano che si va avanti – dubbi e supposizioni in merito.

Il Generale dei Carabinieri indagato

Alessandro Casarza è il Generale dei Carabinieri che fino a poco tempo fa era il comandante del Corazzieri. Durante il 2009, il Generale era colonnello preposto al comando del gruppo Roma come sovraintendente delle varie compagnie della capitale.

L’indagine fa un passo in avanti proprio ora, che il PM Giovanni Musarò e il Procuratore Giuseppe Pignatone accusano il Generale di falso, aggiungendo il suo nome a quello di altri cinque Carabinieri che sono già a processo. L’inchiesta bis sulla morte di Stefano Cucchi sembra quindi aver trovato una strada da percorrere per arrivare alla verità.

L’interrogatorio di Casarsa

Per capire il presunto coinvolgimento di Casarza bisogna fare un piccolo passo indietro: ci sarebbero delle annotazioni di servizio che – successivamente ai fatti – ci sarebbero alcune annotazioni mancanti o modificate in merito alle condizioni di salute del giovane Cucchi. Una storia che si ripete visto che nei mesi scorsi, Casarza – il comandante della compagnia Montesacro e il suo vice erano già stati accusati.

Nei giorni scorsi il Comandante Casarsa è stato interrogato, ma ha negato ogni possibile coinvolgimento con il caso e modifiche di tutte le annotazioni avvenute ai tempi. I PM non si sono convinti e credono fermamente che l’operazione sia stata guidata direttamente da lui.