Home Cronaca Caserta, incendio in una baraccopoli di migranti: morto un bracciante

Caserta, incendio in una baraccopoli di migranti: morto un bracciante

CONDIVIDI

Il dramma si è registrato nella serata di venerdì a Parete. Probabilmente la vittima è stata sorpresa dalle fiamme.

incendio baraccopoli caserta

Nonostante l’intervento dei vigili del fuoco, per il bracciante non c’è stato nulla da fare.

Incendio in una baraccopoli nel casertano

Un incendio di grosse dimensioni è divampato nella tarda serata di venerdì, 12 febbraio, in una baraccopoli nel casertano.

Il dramma si è verificato in via Torre Pacifico, tra i comuni di Lusciano e Parete, provincia di Caserta.

La baraccopoli è abitata da extracomunitari. A seguito dell’incendio si è registrata una vittima, di cui non si conoscono ancora le generalità.

La vittima è morta carbonizzata.

Nonostante il celere intervento dei vigili del fuoco, per l’uomo non è stato possibile fare nulla. È plausibile che stesse dormendo quando si è sviluppato il rogo, che non gli ha lasciato scampo.

Come riferisce anche Il Fatto Quotidiano, l’insediamento è sito in aperta campagna. È composto da molte baracche abitate da migranti impegnati nei lavori agricoli e senza tetto.

La natura del rogo

I pompieri sono stati impegnati fino a questa mattina all’alba per spegnere l’incendio, ma la zona della baraccopoli è praticamente rasa al suolo.

Dai primi accertamenti effettuati dai vigili del fuoco, sembra che il rogo sia di natura accidentale.

Intanto, i carabinieri della compagnia di Lusciano hanno sequestrato la baraccopoli e stanno ora procedendo con le indagini.