Home Politica Casaleggio: “Se il Movimento 5 Stelle si trasforma in un partito, tolgo...

Casaleggio: “Se il Movimento 5 Stelle si trasforma in un partito, tolgo il supporto”

CONDIVIDI

La scissione nel Movimento sembra ormai imminente con Casaleggio che ha pubblicato una nota di sua iniziativa sul blog dei pentastellati.

Casaleggio Movimento
Casaleggio avrebbe minacciato di lasciare il Movimento 5 Stelle.

Dopo il post pubblicato ieri da Davide Casaleggio sul blog ufficiale del Movimento 5 Stelle, la tensione fra le due parti è divenuta insostenibile con una possibile scissione dietro l’angolo.

Sembra insanabile la frattura fra il Movimento 5 Stelle e Casaleggio

Proprio nel giorno dell’undicesimo compleanno compleanno del gruppo, infatti, il presidente della piattaforma Rousseau minaccia l’addio. Nello specifico, quest’ultimo, avrebbe preannunciato il suo addio nel caso in cui il Movimento 5 Stelle diventasse un partito politico.

Una presa di posizione ferma e decisa da parte di Casaleggio che arriva in concomitanza dell’imminente svolta governativa all’interno del movimento. Nonostante ciò, il Comitato di Garanzia dei pentastellati ha diffidato Casaleggio per le sue azioni, specificando come non si possa usare il sito per iniziativa propria e personale.

“Il post pubblicato sul Blog delle Stelle a firma Davide Casaleggio rappresenta una sua iniziativa, personale e arbitraria, diffusa attraverso uno strumento di comunicazione ufficiale del Movimento 5 Stelle”.

Queste le parole diramate dal Comitato composto da Vito Crimi, Giancarlo Cancelleri e Roberta Lombardi. Infine, la nota si conclude affermando che nonostante il blog delle stelle venga gestito dall’associazione Rousseau, questo non autorizza il suo presidente ad utilizzarla come meglio crede.

Il post sarebbe stato appoggiato anche da Di Battista

Un messaggio di abbandono, in caso di trasformazione in partito, in totale contrapposizione rispetto a quanto cerca di fare Luigi Di Maio. Quest’ultimo, infatti, sarebbe impegnato a chiedere l’unità a diversi attivisti.

Infine, la parte del Movimento 5 Stelle vicina a Di Battista avrebbe accolto bene il post pubblicato dal presidente di Rousseau. Anche Di Battista, infatti, da diverse settimane è impegnato in un duro scontro contro i vertici dei pentastellati.