Home News Brianza, sospesi capotreno e macchinista del treno deragliato a Carnate

Brianza, sospesi capotreno e macchinista del treno deragliato a Carnate

CONDIVIDI

Il treno arrivato a Carnate sarebbe partito a motore spento e privo di personale, andando a schiantarsi contro un binario morto.

Carnate trenoSono stati sospesi in via cautelare dalla Trenord il macchinista ed il capotreno del treno, partito privo di personale, e schiantatosi ieri nel binario tronco di Carnate, nella Brianza.

Al momento della partenza gli uomini sarebbero stati in pausa

Secondo le prime ricostruzioni quando il treno ha iniziato la sua “corsa” i due dipendenti sospesi si trovavano al bar della stazione per una pausa.

Da qui le indagini si bloccano. Infatti, non è ancora chiaro se a causare la partenza del treno sia stato un errore umano o un semplice guasto dovuto all’età del mezzo.

La locomotiva, quindi, spinta dalla forza di gravità, ha iniziato a percorrere i binari inseguita dai due dipendenti di Trenord, i quali avevano notato il treno allontanarsi.

Nel tentativo di raggiungere il mezzo, inoltre, i due uomini si sarebbero anche feriti. Infine, dopo aver percorso diversi chilometri in completa libertà il treno è stato mandato a schiantarsi lungo una linea binaria morta.

“In attesa degli esiti dell’inchiesta interna per verificare le cause dell’incidente, il macchinista e il capotreno della corsa 10776 sono stati cautelativamente sospesi. L’azienda ha offerto loro un servizio di supporto psicologico”.

La Trenord ha già mandato agli inquirenti la scatola nera della locomotiva

Questa è la nota ufficiale rilasciata da Trenord, la quale ha dichiarato la totale disponibilità agli inquirenti per scoprirne di più sulla faccenda.

A riprova di ciò, la società ha già fornito agli inquirenti la scatola nera del treno, in modo da garantire una rapida ricostruzione degli eventi.

Infine, a causa di questo contrattempo la linea ferroviaria Milano- Lecco è stata ferma tutto il giorno. Dalle 6 di questa mattina, inoltre, sono ricominciate le corse anche se in maniera molto ridotta in attesa della demolizione dei binari coinvolti nell’incidente.