Home Cronaca Bologna, morta la prima vittima di monopattino in Italia: i dettagli

Bologna, morta la prima vittima di monopattino in Italia: i dettagli

CONDIVIDI

Un uomo di 60 anni è la prima vittima italiana morta a seguito di uno scontro in monopattino. E’ accaduto a Budrio.

vittima monopattino

La vittima da monopattino è stata soccorsa, portata in ospedale ma non è riuscito a sopravvivere. La responsabile dell’incidente è indagata per omicidio.

E’ successo a Burdio (Bologna)

Andrea Cacciari, di 60 anni, è la prima vittima italiana da monopattino. L’uomo è morto a seguito di uno scontro mentre era a bordo del suo monopattino elettrico. Nell’incidente, accaduto ieri a Budrio (Bologna), l’uomo si è scontrato con una autovettura.

Lo scontro è avvenuto ad una rotatoria attorno alle 8:30 del mattino, nella zona di via Zenzalino nord. Nonostante sia stato soccorso, per l’uomo non c’è stato niente da fare ed è deceduto in ospedale.

La conducente della macchina è indagata per omicidio

La polizia ha aperto un’inchiesta e, al momento, sono in corso le indagini. La donna che era al volante dell’autovettura, 40 anni, è ora indagata per omicidio stradale.

Come si legge su Repubblica, Maurizio Mazzanti, primo cittadino di Budrio, ha affermato:

“E’ un incidente assurdo, che addolora l’intera comunità. Serve al più presto una regolamentazione chiara sull’uso di questi dispositivi. Occorre fare chiarezza e capire quali strade o quali percorsi sono adatti”.

Del resto, circolano sempre più monopattini nelle città più grandi sono di più. Ma per tutta Italia serve una regolamentazione a tutela di chi usa questi mezzi di trasporto.

Con il suo osservatorio, l’Asaps, Associazione amici sostenitori polizia stradale, ha evidenziato che dall’inizio del 2020 sono stati 22 gli incidenti che hanno visto i monopattini coinvolti. I monopattini, dal primo marzo, sono stati equiparati alle biciclette nel codice stradale.