Home Cronaca “Investito da una poliziotta”: Bobo Craxi ricoverato in ospedale

“Investito da una poliziotta”: Bobo Craxi ricoverato in ospedale

CONDIVIDI

Brutto incidente per Bobo Craxi investito da una poliziotta stamattina a Roma come svela lo stesso 55enne sui social. Il racconto dell’accaduto.

Bobo Craxi
Bobo Craxi

Il politico 55enne Bobo figlio di Bettino Craxi è stato investito a Roma questa mattina. Le ultime notizie sulle sue condizioni ed il racconto dell’incredibile incidente.

Bobo Craxi investito da una poliziotta

E’ notizia di questa mattina l’incidente che ha visto coinvolto a Roma il figlio di Bettino Craxi ex leader del Psi.

Il 55enne Bobo Craxi infatti è stato ricoverato in ospedale dopo essere stato investito questa mattina nel pieno centro di Roma come riporta Adnkronos.

Ad essere incredibile, secondo le stesse parole del politico, sarebbe stata la dinamica dell’incidente: una poliziotta che guidava contromano sarebbe infatti la persona che lo avrebbe investito.

Craxi ha commentato l’accaduto direttamente affidando le sue parole ai social:

“Voglio comunicare che sono stato investito in pieno centro da una poliziotta che guidava contro mano.”

Ha scritto Bobo Craxi anticipando che non avrebbe divulgato le foto dell’accaduto e che eventi del genere possono accadere.

Il politico svela le sue condizioni sui social

Dopo il ricovero all’ospedale Santo Spirito, il politico ha twittato il suo sgomento per un incidente che ha coinvolto proprio le forze dell’ordine:

“Essere investito dalle forze dell’ordine mi sembrava un must…”

Il politico ha ammesso infatti che non ama diffondere fatti privati in pubblico ma di aver voluto raccontare la curiosa vicenda che avrebbe potuto avere conseguenze ben peggiori.

Craxi ha confermato poi di essere stato ricoverato in ospedale al Santo Spirito rassicurando sulle sue condizioni di salute attuali.

“L’umore è buono, i medici bravissimi.”

Nonostante la grande paura e la necessità di convalescenza il 55enne afferma di sentirsi dunque bene e di essere ancora fiducioso nell’efficienza e responsabilità delle forze dell’ordine.

” Ciò che si è rotto si ricostituirà. La mia fiducia nella pubblica sicurezza però è salda”.