Home Cronaca Biella, carabinieri intervengono dopo una segnalazione, 50enne li aggredisce: il militare lo...

Biella, carabinieri intervengono dopo una segnalazione, 50enne li aggredisce: il militare lo uccide

CONDIVIDI

La vittima, armata di coltello, ha aggredito i due militari intervenuti nella cittadina biellese nella tarda serata di venerdì.

carabiniere uccide 50enne Biella

Al vaglio la posizione del carabiniere che ha esploso il colpo di pistola mortale. Ferito in maniera non grave anche un collega del militare.

Carabinieri intervengono dopo una segnalazione: parte un colpo di pistola

È ancora tutta da chiarire la vicenda registratasi nella tarda serata di venerdì a Quaregna, nel Biellese, dove un uomo di 50 anni è morto dopo essere stato colpito da uno sparo.

Ad esplodere il colpo mortale un carabiniere che era intervenuto insieme ad un collega a seguito di una segnalazione, fatta da un cittadino residente in zona.

La vittima, armata di coltello, avrebbe minacciato i due militari, ferendone uno.

Il collega, per difendersi, ha quindi esploso il colpo, che ha ferito il 50enne.

Allertati i soccorsi, le sue condizioni sono state giudicate sin da subito molto gravi.

Morto dopo il trasferimento in ospedale

Trasferito all’ospedale di Ponderano, è morto nelle prime ore del mattino, come riferisce anche Il Corriere.

Stando alla testimonianza dei due militari, sembra che la vittima fosse ubriaca.

L’intervento dei due militari è avvenuto a seguito di una telefonata, che ha segnalato la presenza di un uomo che stava dando in escandescenza.

La pattuglia ha quindi raggiunto Quaregna. Il cinquantenne ha aggredito i due militari, brandendo il coltello tra le mani.

Un militare è rimasto ferito ed il collega, nel tentativo di difenderlo, ha fatto partire il colpo di pistola.

Il carabiniere ferito non è in pericolo di vita. Al vaglio degli inquirenti la posizione del militare che ha ucciso il 50enne.

Non è ancora stata resa nota l’identità della vittima, ma sembra si tratti di una persona di origini straniere.