Home Cronaca Bambini travolti da un Suv a Torino: uno dei cinque lotta tra...

Bambini travolti da un Suv a Torino: uno dei cinque lotta tra la vita e la morte

CONDIVIDI

Cinque bambini sono stati travolti da un Suv a Chieri, mentre si trovavano all’asilo. Ecco i primi aggiornamenti

Bambini travolti da un Suv
Bambini travolti da un Suv a Torino

I bambini travolti da un Suv nella provincia di Torino, si trovavano tutti all’asilo. Ma cosa è accaduto in quel minuscolo lasso di tempo?

La dinamica dell’incidente

Ci troviamo a Chieri, una ridente cittadina ai piedi di Torino, dove in un asilo nido cinque bambini – dai 3 ai 4 anni – sono stati investiti da un’auto in retromarcia.

Tre bambini sono stati portati urgentemente in ospdale, menre due non avrebbero riportato delle gravi ferite ma solo un gran spavento: uno di loro è in gravissime condizioni e sta lottando tra la vita e la morte.

Il piccolo è arrivato all’Ospedale infantile di Torino Regina Margherita con l’elisoccorso in codice rosso ed è stato dapprima intubato e poi sottoposto – come si evince da La Stampa – ad un delicato intervento neurochirurgico.

Sempre secondo le prime indiscrezioni, il piccolo – di appena due anni – nell’incidente ha riportato una lesione all’addome, cranio e torace con prognosi riservata e in attesa di ulteriori notizie in merito.

Suv sequestrato: guasto tecnico o disattenzione?

La dinamica è molto particolare, infatti dopo le ore 10 i bambini sarebbero stati travolti da un Toyota Land Cruiser parcheggiata che improvvisamente è andata in retromarcia.

I piccoli erano all’esterno e si stavano recando nella zona di transito, per raggiungere la stalla degli animali: in quel momento la macchina si è mossa dal suo parcheggio.

Non è ancora stato diffuso il nome del proprietario e quello che si pensa è una possibile dimenticanza dell’inserimento del freno a mano. Gli inquirenti ora sono a lavoro e stanno indagando per capire tutta la dinamica dell’incidente: è da verificare infatti se il mezzo abbia avuto un problema tecnico, oppure ci sia stata una grave disattenzione da parte del conducente.

Asilo Chieri