Home News Australia Covid-19, prime 24h con zero contagi. Non accadeva da giugno

Australia Covid-19, prime 24h con zero contagi. Non accadeva da giugno

CONDIVIDI

Nessun nuovo contagiato in Australia nelle ultime 24 ore. I cittadini festeggiano il traguardo raggiunto inneggiando al ‘giorno della ciambella’.

Australia zero contagi

Per la prima volta dal 9 Giugno 2020 l’Australia ha registrato zero contagi i 24 ore: nessun nuovo infetto da Coronavirus.

Australia, zero contagi in 24 ore

I test effettuati tra le 20.00 di venerdì 30 ottobre e le 20.00 di sabato 31 ottobre non hanno rilevato positivi al coronavirus: zero contagi registrati.

Il Ministro Federale della Sanità, Greg Hunt, ha confermato che i dati forniti dal National Incident Centre sono validi. Non ci sono stati nuovi contagi, record dal 9 giugno.

I cittadini così come il governo sono entusiasti di questo traguardo e festeggiano questo giorno come ‘il giorno della ciambella’, proprio per la forma di questo dolce simile al numero zero.

Il picco era stato registrato come in molti paesi ad Agosto con +725 nuovi infetti al giorno nello stato di Victoria che invece ora è stato decretato libero dal coronavirus.

Nel Galles del Sud non c’erano nuovi contagi a parte 4 persone in un hotel che già si trovavano in quarantena ma la situazione è cambiata velocemente. Dopo le 20.00 di sabato un nuovo caso è stato registrato che sarà però incluso nei numeri di oggi.

Risultati molto incoraggianti che stimolano il paese ad allentare con cautela la stretta di restrizioni, si legge su Money.it.

Incentivi economici e non per la salute

Oltre a diminuire le restrizioni anti contagio in ragione degli ottimi risultati raggiunti, l’Australia vuole distribuire degli incentivi economici per risollevare la situazione.

Intende elargire Bonus del valore di 200 dollari per permettere ai bambini di fare sport e questo incentivo farà parte di una manovra governativa da 45,3 miliardi.

Il governo, oltre ad aiutare i cittadini con degli incentivi economici, gli fornisce un sostegno psicologico con la campagna ‘How is your head today?’ (Come va la testa oggi?). Non bisogna trascurare la salute mentale durante la pandemia, i cittadini devono essere in grado di prendersi cura di corpo e mente identificando subito se qualcosa non va per superare al meglio questa situazione.

Una campagna che dovrà arrivare in ogni casa, villa ma soprattutto dovrà arrivare alla testa e al cuore dei cittadini.