Home News Attentato in Iraq, militari italiani feriti gravi: per uno amputazione della gamba

Attentato in Iraq, militari italiani feriti gravi: per uno amputazione della gamba

CONDIVIDI

Iraq: cinque militari italiani sono stati feriti da un ordigno rudimentale esploso a Kirkuk. Nessuno si trova in pericolo di vita.

iraq

I soldati sono stati feriti in Iraq durante una missione di addestramento. Erano a piedi. I soccorsi con elicottero sono arrivati subito.

Iraq: si pensa all’ennesimo attentato terroristico

L’attentato è avvenuto in Iraq questa mattina, domenica 10 novembre. Un ordigno rudimentale è stato denotato mentre un team misto di forze speciali italiane passava a piedi. La Procura di Roma sta indagando sull’ipotesi di terrorismo con un fascicolo d’inchiesta per attentato con lesioni gravissime. A diffondere la notizia le fonti della Difesa. I soccorsi non hanno tardato ad arrivare: gli elicotteri li hanno prontamente evacuati e trasferiti nell’ospedale militare. I cinque militari colpiti, di cui tre molto gravi, non rischiano la vita e le loro famiglie sono state informate. Un militare ha subito l’amputazione parziale di una gamba, un altro ha riportato ferite al piede ed il terzo lesioni interne. Il loro stato di salute è in continuo aggiornamento.

L’Italia con il fiato sospeso

Il team misto italiano era impegnato nell’addestramento chiamato mentoring and training a vantaggio delle forze di sicurezza dell’Iraq che combattono contro l’Isis.

Lorenzo Guerini, ministro della Difesa, ha immediatamente informato il presidente del Consiglio ed il presidente della Repubblica. Mattarella ha espresso vicinanza ai militari e alle loro famiglie. Anche Di Maio si è detto sconcertato attraverso Facebook.

Impossibile non ricordare l’attentato di Nassiriya avvenuto nel novembre del 2003 di cui, tra pochi giorni, ricorre l’anniversario.