Home News Un Asteroide sfiorerà la Terra a Santo Stefano: quali rischi corriamo?

Un Asteroide sfiorerà la Terra a Santo Stefano: quali rischi corriamo?

CONDIVIDI

C’è il rischio che un asteroide rovini le festività natalizie del 2018? Valutiamo i pericoli che corriamo a causa di questi corpi celesti.

asteroide colpisce la terra a natale 2018

 

Corriamo il rischio di fare la stessa fine dei dinosauri, cioè di estinguersi a causa di un gigantesco asteroide (si parla di oltre 10 km di diametro) che colpirà il pianeta Terra? Le probabilità che ciò accada nel corso di queste festività natalizie, per fortuna, è davvero basso.

Il 26 dicembre, nel giorno di Santo Stefano, giusto in tempo per digerire il cenone della vigilia e pranzo di Natale, quando saremo ancora impegnati sulle nostre tavole bandite, un grosso asteroide sfiorerà il nostro pianeta.

Si parla di un Near Earth Object, quando l’oggetto passa a 30 o meno miglia di distanza della Terra. Secondo lo Spaceguard della Nasa che si occupa di visionare questi corpi, non c’è nessun pericolo perchè l’asteroide in questione passerà ben oltre il milione di miglia di distanza da noi. Quindi niente rischi o paure pre-natalizie: botti a parte, i nostri corpi sono al sicuro.

Quali i rischi futuri legati al giorno del giudizio?

Secondo la Nasa attualmente c’è da stare tranquilli. Nessun asteroide nel corso di questo secolo ha la capacità di metter fine alle nostre esistenze. E’ anche vero, tuttavia, che ci sono ben 25 mila asteroidi pericolosi e ben 8 mila poco inferiori ai 150 metri di diametro. L’unico che desta preoccupazione è il Bennu. Per noi abitanti del pianeta Terra nel 2018 rischi non ce ne sono. Questo masso, tenuto sotto stretto controllo dallo Spaceguard, orbiterà verso la crosta terrestre tra circa 115-120 anni, con il rischio di provocare con i suoi 457 metri un’onda d’urto assolutamente letale.