Home Cronaca Arezzo, 93enne divorzia: si è innamorato di una coetanea

Arezzo, 93enne divorzia: si è innamorato di una coetanea

CONDIVIDI

Due detti popolari racchiudono, come nelle favole di Esopo, il senso di questa storia: non è mai tardi per ricominciare e non bisogna mai dare nulla per scontato, neanche dopo decenni di matrimonio.

Anziani Mano nella mano
Coppia di anziani – iStock

La moglie 86enne non si aspettava quell’improvviso colpo di scena nella sua vita personale: la richiesta da parte del marito di sciogliere il sacro vincolo matrimoniale.

Un vecchietto sorprendente

“I desideri non invecchiano quasi mai con l’età.”

Canta Franco Battiato. Ma chissà se anche il cantautore siciliano non sia sorpreso almeno un po’ dal racconto che viene da Arezzo.

Per il protagonista di questa storia, un arzillo vecchietto 93enne, non ha importanza la vetusta età e neanche quanto ancora gli rimanga da vivere. L’importante è farlo con intensità e onestà, innanzitutto nei confronti di se stesso.

Ma la moglie, cattolicissima, non aveva mai preso in considerazione la possibilità del divorzio. Il divino sacramento, che unì gli sposi nella freschezza degli anni giovanili, non può essere disonorato.

Così la causa legale per il divorzio diventa non consensuale, secondo quanto l’avvocato ha spiegato all’inaspettato assistito, desideroso di riconquistare la libertà.

Galeotto il circolo per anziani

Il circolo per la terza età è stato galeotto per l’uomo e la sua amante, mentre per la moglie, futura ex, è luogo della perdizione (e della perdita) del marito.

Tra una partita a carte e un ballo, il 90enne, affascinato da una donna frequentatrice, di tutto diritto, del centro (l’età è analoga a quella del seduttore), ha preso a farle il filo.

Così l’amore è sbocciato. Dapprima i due amanti lo hanno vissuto clandestinamente. Poi l’uomo, libero da retaggi culturali e dal mormorio della gente, ha deciso di uscire dall’ombra.

Nipoti e figli guardano ai dissapori tra i due sbigottiti: non si aspettavano di dover assistere, proprio adesso, alla fine di una relazione da maratoneti.

Anche le mura del palazzo di giustizia sono esterrefatte; non avevano mai sentito una causa tanto singolare: due anziani 90enni in procinto di lasciarsi, uno dei due, addirittura, ha trovato un nuovo amore, sempre sù con l’età.