Home Spettacolo Alfonso Signorini e il toccante monologo dedicato a Dayane: “Il GF Vip...

Alfonso Signorini e il toccante monologo dedicato a Dayane: “Il GF Vip è una casa come la vostra”

CONDIVIDI

Il conduttore del Grande Fratello Vip 5 si è esibito in uno struggente monologo dedicato al lutto di Dayane Mello. Un soliloquio che ha riscosso milioni di consensi sul web.

Alfonso Signorini, GF Vip 5
Alfonso Signorini, GF Vip 5

Momenti di grande pathos al Grande Fratello Vip 5. Alfonso Signorini non ha nascosto la commozione e ha aperto la trentasettesima puntata del reality show con un emozionante monologo dedicato alla scomparsa di Lucas Mello, fratello di Dayane.

GF Vip 5, il grido sussurrato di Signorini: “Il GF Vip è una casa come le vostre”

Il monologo di Alfonso Signorini è stato uno dei momenti più significativi della trentasettesima puntata del GF Vip 5. Un discorso incisivo che ha monopolizzato l’attenzione di milioni di telespettatori.

Dopo aver mandato in onda un riassunto strappalacrime di quanto accaduto giovedì 4 febbraio, il conduttore ha cercato di trovare le giuste parole per spiegare la scelta di Dayane Mello. Per ricordare il suo emozionante incipit, vi riportiamo alcuni estratti:

“La casa del Grande Fratello Vip è la casa nelle case. È una casa come le vostre, perché ha dovuto affrontare un lutto: quello di Dayane Mello, che ha perso il fratello di 26 anni in un incidente stradale… Dayane ha deciso di restare qui, perché i suoi compagni sono come la sua famiglia”

Un lungo monologo accorato e pulsante. A tratti, amaramente realistico:

“In un programma di intrattenimento il concetto della morte stride e non dovrebbe entrarci. Però Dayane ha fatto una scelta: restare nella casa…”

Una bordata finale rivolta ai moralisti del web, che non lesinano critiche alla scelta di Dayane di restare in gioco:

“Dayane ha deciso di non lasciare i suoi compagni, perché ad oggi sono la sua famiglia. Ognuno davanti al dolore reagisce a modo suo e nessuno di noi può giudicare”

Le emozionanti parole di Alfonso Signorini sono state apprezzate e applaudite a lungo.