Home Personaggi Adriano Panzironi, chi è il “guru” delle diete che divide l’Italia: carriera...

Adriano Panzironi, chi è il “guru” delle diete che divide l’Italia: carriera e curiosità

CONDIVIDI

Chi è Adriano Panzironi? Il guru delle diete ospite di Live – Non è la D’Urso, promotore di un regime alimentare privo di carboidrati

adriano-panzironi_live_noneladurso

Adriano Panzironi è il promotore di un regime alimentare che esclude i carboidrati e che include proteine, grassi e verdure. Scopriamo tutto su di lui e del perché divida l’Italia!

Chi è Adriano Panzironi?

Nasce a Roma, il 12 aprile del 1972.

Adriano è un giornalista italiano, noto aver ideato e promosso il regime alimentare, denominato Life 120.

Secondo il regime alimentare ideato dal giornalista, non bisogna mangiare cibi contenenti carboidrati, come pasta, riso, mais, patate e legumi. Andrebbero invece inclusi i grassi, sia vegetali che quelli animali, in grado di dare un importante apporto energetico all’organismo. Il suo regime privilegia inoltre le verdure a discapito della frutta. Panzironi sconsiglia anche il consumo eccessivo di latte e latticini.

Un regime ideato dal giornalista e pertanto, prima di avviare questo processo è consigliato ascoltare il consiglio di un dietologo/nutrizionista.

Adriano Panzironi è diventato giornalista pubblicista dall’età di 19 anni. Ha un fratello gemello di nome Roberto, con cui collabora per numerosi progetti. Ha lavorato per circa tre anni per quotidiani come Il Tempo, ha condotto un telegiornale locale su una rete laziale, ha fondato una casa editrice e ha avviato un centro sportivo ad Anzio.

Assieme al fratello, gestisce il canale Life 120 channel, che va in onda 24 ore su 24 sul digitale terrestre. Molti dei programmi affrontano temi di dibattito medico, a cui a rispondere è spesso lo stesso Panzironi, che prontamente espone i propri consigli medici e dietologi.

Ha pubblicato tre libriVivere 120 anni. Le verità che nessuno vuole raccontarti, nel 2014; Vivere 120 anni. Le ricette, nel 2018; e Vivere 120 anni. Le ricerche. Ricerche e studi scientifici che confermano le verità del libro, nel 2018.