Home Lifestyle Acqua ossigenata sulle piante, perché usarla può fare bene

Acqua ossigenata sulle piante, perché usarla può fare bene

CONDIVIDI

L’acqua ossigenata, opportunamente miscelata, può essere un toccasana per le tue piante. Vediamo come.

acqua ossigenata piante

L’acqua ossigenata, come il bicarbonato e l’aceto, è un valido alleato per le faccende domestiche.

Un toccasana anche per le piante

Per essere adoperata sulle piante, l’acqua ossigenata va diluita. L’H2O2, infatti, utilizzata in quantità eccessive oppure pure può essere dannosa. Bisogna tenere presente, dunque, che generalmente con una parte di acqua ossigenata, vanno utilizzate due parti di acqua.

Dato il suo  costo contenuto, può essere un valido alleato anche in giardino. Anche se non hai il pollice verde, i poteri dell’acqua ossigenata sono molteplici e aiutano sia a prevenire che a curare problematiche comuni alle piante.

I benefici in giardino

Che la tua pianta sia in vaso oppure messa in giardino, l’acqua ossigenata vaporizzata su di essa permette di contrastare o prevenire alcuni fenomeni comuni:

  • contrasta la marcescenza delle radici mettendo una parte di acqua ossigenata e due di acqua di fontana. La soluzione va posta direttamente sulle radici
  • previene le infezioni se spruzzata a cadenza periodica sulle foglie
  • allontana gli insetti
  • permette ai semi di germogliare più velocemente se questi vengono immersi in acqua ossigenata prima di essere piantati
  • dieci cucchiai di acqua ossigenata in un litro di acqua vaporizzati sulla pianta giornalmente, prevengono muffa e funghi.

Il perossido di idrogeno aiuta le piante anche durante il travaso ed è un ottimo fertilizzante poiché dona un ossigenazione maggiore al terreno. Anche se usata sugli arbusti, l’acqua ossigenata ha degli effetti positivi come, ad esempio, combattere le infezioni o prevenirle.