Home Personaggi Achille Lauro, chi è il “poeta maledetto” della musica: dalla samba trap...

Achille Lauro, chi è il “poeta maledetto” della musica: dalla samba trap al nuovo stile per Sanremo

CONDIVIDI

Achille Lauro: dalla “samba trap” al successo nazionale per merito del Festival di Sanremo 2019, tutte le curiosità.

Achille Lauro
Achille Lauro

Achille Lauro è il volto giovane della musica italiana. Per merito di Sanremo 2019, l’ex trapper ha avuto modo di farsi conoscere maggiormente, conquistando una fetta di pubblico molto più ampia. Cresciuto con la musica punk e il rap, ha voluto sperimentare proponendo un nuovo genere musicale che gli estimatori (anche il gruppo più datato) hanno accolto di buon grado. Stasera, insieme ad altri colleghi, salirà sul palcoscenico del Battiti Live, per intrattenere la folla accorsa in quel di Gallipoli.

Achille Lauro, i primi passi nel mondo del rap

Scopriamo tutto sul “poeta maledetto” della musica. Il suo vero nome è Lauro De Marinis, nato a Roma l’11 luglio del 1990 sotto il segno del Cancro. I genitori l’hanno abbandonato quando era molto piccolo e per questo motivo, ha immediatamente cercato lavoro. Successivamente, frequentando le amicizie del fratello maggiore, incontra i producer della crew Quarto Blocco.

In questo modo, s’inserisce nella scena punk e rap di Roma, cambiando il suo nome in Achille Lauro. Dopo avere inciso i primi mixtape, viene gestito da Noyz Narcos che lo fa entrare in Roccia Music, etichetta guidata da Shablo e Marracash.

Nel 2014 pubblica il primo album in free download. Successivamente segue l’EP “Young Crazy” e poi il long play con il nome Dio c’è. Il successo conquistato, permette ad Achille Lauro di lasciare la Roccia Music per fondare la No Face, una nuova etichetta discografica. Proprio con loro esce il nuovo album “Ragazzi madre” che lo impone nella scena musicale italiana anche per merito della sua collaborazione con Boss Doms.

Sanremo 2019 e la svolta definitiva

Questa nuova partecipazione gli permette di cambiare “stile” avvicinandosi alle nuove leve e pubblicando il brano di successo “Thoiry RMX” che farà da apripista alla “samba trap” che porterà avanti fino al 2018 anno in cui pubblicherà “Pour l’amour”.

La svolta definitiva arriva con Sanremo 2019 e il brano “Rolls Royce” che gli permetterà di lanciare il nuovo album “1969” e il nuovo singolo “C’est la vie”.