Conto corrente cointestato, nuova incredibile batosta dalla cassazione: ti tolgono tutto

Conto corrente cointestato: in arrivo una nuova incredibile batosta dalla Cassazione. Ecco quando scattano i controlli fiscali.

Comto cointestato
Conto cointestato, cassazione – Lettoquotidiano.it

Il conto corrente cointestato è un conto corrente intestato a due o più soggetti. Al momento dell’apertura del conto corrente è necessario presentare la carta d’identità ed il codice fiscale di tutti i soggetti a cui il conto è intestato. Quando una coppia decide di aprire un conto corrente cointestato si ha il vantaggio di pagare le spese per un solo conto.

Conto corrente cointestato: nuova batosta in arrivo

Un altro grande vantaggio è che con il conto corrente cointestato sia le entrate che le uscite sono facilmente visualizzabili. Ogni soggetto risparmiatore ha la possibilità monitorare tutti i movimenti e di visionare quanto si sta spendendo.

I conti cointestati sono nel mirino del Fisco perché un conto intestato a più persone è oggetto di monitoraggio perché è molto più facile far transitare i soldi.

Il controllo scatta nel caso in cui un soggetto titolare versa i soldi sul conto corrente, mentre l’altro soggetto può prelevare senza pagare alcun centesimo di tasse.

Conto corrente cointestato: i controlli del Fisco

Il conto corrente cointestato è guardato con grandissimo sospetto dal Fisco. Se i prelievi sono fatti da un soggetto mentre i versamenti sono fatti dall’altro intestatario del conto corrente l’Amministrazione Tributaria potrà sospettare qualcosa. Grazie agli algoritmi dell’Agenzia delle Entrate scattano i controlli fiscali sui conti correnti cointestati.

conto corrente cointestato
conto corrente cointestato fisco – Lettoquotidiano.it

Tutti i movimenti effettuati sui conti correnti cointestati saranno oggetto di monitoraggio tributario da parte dell’Agenzia delle Entrate. Pertanto, è bene pervenire ad un corretto equilibrio tra la gestione dei flussi di cassa in entrata e quelli in uscita ed evitare qualsiasi gestione caotica, che possa far pensare ad azioni volte ad eludere ogni forma di tassazione.

Conto corrente cointestato: quali sono le tipologie?

Ci sono due tipologie di conto corrente cointestato, tra cui il conto a firma disgiunta e quello a firma congiunta. Il conto corrente cointestato a firma disgiunta implica che tutti gli intestatari del conto possano operare con equi diritti. Il conto corrente cointestato a firma congiunta implica la presenza di tutti i cointestatari per tutte le operazioni. È possibile passare da un conto cointestato a firma congiunta ad uno a firma disgiunta e viceversa.

Conto corrente: si può cointestare quando è aperto?

Nel caso in cui si voglia un conto corrente cointestato la procedura è semplice e veloce. Basta depositare la firma degli intestatari e optare se si desidera avere un conto corrente cointestato a firma disgiunta o a firma congiunta.

conto corrente cointestato
conto corrente cointestato fisco – Lettoquotidiano.it