Argentina: 3 persone uccise da una misteriosa polmonite

In Argentina è stata individuata una letale polmonite che già conta 3 vittime e in totale è stata diagnosticata a 9 persone.

Virus
Virus – LettoQuotidiano.it

L’Organizzazione mondiale della Sanità sta monitorando questo nuovo virus, quel che è certo è che non è Covid.

Misteriosa polmonite in Argentina

Continua l’ondata di virus che mietono vittime in tutto il mondo, dopo il Covid e il contagiosissimo vaiolo delle scimmie infatti, arriva una terribile polmonite.

Questa patologia è stata scoperta in Argentina, cioè si tratta di una polmonite che però è davvero letale, infatti ha già ucciso 3 persone.

L’Oms sta monitorando l’andamento della polmonite che per ora, è stata diagnosticata a 9 persone che ora sono in terapia intensiva e la sua origine è sconosciuta.

Ci sono poi altre 3 persone in trattamento ambulatoriale per sospetto di polmonite.

Il Ministro della Salute argentino, Luis Medina Ruiz, ha spiegato che il Paese è in allerta perché questa polmonite si diffonde in maniera molto veloce e in poche ore i contagiati potrebbero moltiplicarsi.

Per prevenire altri decessi ed evitare un focolaio, le autorità stanno rilasciando alcune guide alle terapie intensive delle strutture pubbliche e di quelle private, in modo che qualora sopraggiungessero pazienti affetti da questa malattia, il personale medico sappia come comportarsi.

Il paziente zero è una donna di 70 anni, ricoverata nella clinica privata Luz Médica per una normale operazione di routine.

Logo della clinica Luz Medica
Logo della clinica Luz Medica – LettoQuotidiano.it

Ha sviluppato la polmonite il 18 agosto e in seguito sono deceduti due membri del personale ospedaliero, mentre la paziente è morta giovedì scorso.

Sintomi e misure preventive

Ma quali sono i sintomi di questa polmonite? Secondo quanto emerso, i pazienti hanno come sintomo comune una grave condizione respiratoria con polmonite bilaterale.

Si verifica anche una compromissione delle radiografie, la quale è molto simile al Coronavirus, tuttavia i medici confermano che non si tratta di questo virus ma di una versione nuova della polmonite che tutti conosciamo, decisamente molto letale.

In una conferenza stampa, Ruiz ha dichiarato che tutta l’Argentina è in allerta e c’è un particolare monitoraggio soprattutto nelle zone dove sono morte le 3 vittime e dove vivono coloro a cui è stata diagnosticata tale polmonite.

Le guide rilasciate dal governo alle strutture ospedaliere, sono uno strumento utile per effettuare una corretta diagnosi, capire i sintomi e mettere in atto i protocolli necessari, nonché utilizzare i dispositivi di protezione giusti.

Infatti è importante proteggersi poiché è un virus che si trasmette principalmente per vie respiratorie, anche se ovviamente è ancora oggetto di studio da parte degli esperti quindi non si hanno molti dettagli in merito, motivo in più per difendersi.

Sebbene le sue generalità si conoscano poco, è certo che non si tratta di Covid e nemmeno di altre patologie, come l’influenza, l’Hantavirus o legionella.

Tutti  pazienti che attualmente ne sono affetti, sono stati sottoposti ad analisi specifiche condotte dall’Istituto Malbran di Buenos Aires.

Per quanto riguarda la clinica di Tucuman dove per prima sono stati segnalati i casi, è stata sottoposta a isolamento.