Muore Paolo Fiscato, il bambino caduto durante una gita in montagna

Non ce l’ha fatta Paolo Fiscato, il 12enne che il 20 agosto era stato ricoverato in seguito a una caduta in montagna.

Montagna
Montagna – LettoQuotidiano.it

Il ragazzino di Varese è morto ieri per i traumi riportati a seguito della violenta caduta che aveva provocato escoriazioni e contusioni.

Paolo Fiscato: l’incidente e i soccorsi

Immagini tenere e dolci quelle che girano sul web in queste giorni, le quali rispecchiano un bambino pieno di vita e allegro, proprio come un 12enne dovrebbe essere.

Paolo amava la vita e proprio come tutti i bambini amava correre e soprattutto passeggiare fra le montagne che circondavano la zone un cui viveva.

Il ragazzo era originario di Carono Petrusella, un comune in provincia di Varese, ed è deceduto ieri dopo circa una settimana di sofferenza nell’ospedale Maggiore di Novara, dove era stato ricoverato in seguito alla violente caduta.

Paolo stava facendo una gita in montagna nella giornata di sabato e precisamente, si trovava nei pressi di Salecchio e Case Francoli quando è precipitato in una scarpata. Il volo aveva causato diverse contusioni ed escoriazioni in tutto il corpo, tuttavia era ancora cosciente all’arrivo dei soccorsi.

Subito sono stati allarmati i soccorritori del 118 e al loro arrivo, hanno constatato una situazione abbastanza grave, infatti Paolo, che lamentava dolori dappertutto, in particolare alla schiena e alla testa, così è stato trasportato subito con l’elisoccorso.

La morte e il dolore dei familiari

Coloro che hanno assistito alla caduta del bambino hanno subito chiamato il 118, giunto sul posto con l’elisoccorso.

Paolo è stato subito trasportato in codice rosso con la massima urgenza al pronto soccorso della struttura Maggiore del Niguarda, per essere poi ricoverato nel reparto di Terapia intensiva.

Purtroppo la situazione era molto drammatica, infatti oltre alle contusioni esterne ci sono stati anche diversi danni interni.

Dirupo
Dirupo – LettoQuotidiano.it

Il bambino quindi si è spento in questa maniera tragica, nella giornata di ieri e tutti i tentativi di rianimazione non sono serviti.

La comunità di Caronno Petrusella si stringe al dolore della famiglia per questo fatto che lascia davvero attoniti. La notizia della morte è stata diffusa questa mattina e su Facebook, in molti hanno espresso la vicinanza ai genitori Nicoletta e Stefano.

Fra i messaggi pervenuti dal Rione San Grato, la frazione in cui viveva con la famiglia, commovente quello che recita “Il tuo sorriso sarà sempre nei nostri cuori“.