Pesto alla genovese, questo è pieno zeppo di pesticidi: lo usiamo sempre per condire

Ecco che vi sveliamo qual è il pesto più usato dagli italiani, nel quale possiamo trovare pericolose tracce di pesticidi.

Pesto alla genovese
Pesto alla genovese – Lettoquotidiano.it

Continuate a leggere per scoprire i risultati di questo test che sta facendo rabbrividire gli italiani.

Cosa sono i pesticidi

I parassiti vivono dove non sono i benvenuti o danneggiano colture, persone o animali. I pesticidi possono aiutare a sbarazzarsi di loro. I pesticidi non sono usati solo per uccidere gli insetti, ma includono anche sostanze chimiche per controllare erbacce, roditori, muffe, germi e altri. Molti prodotti per la casa contengono pesticidi.

Pesti
Pesti – LettoQuotidiano.it

I pesticidi possono proteggere la tua salute uccidendo germi, animali o piante che possono danneggiarti. Tuttavia, questi possono anche essere dannosi per le persone o gli animali domestici. Potresti preferire provare prima i metodi non chimici. Se hai bisogno di un pesticida, usalo correttamente. Prestare particolare attenzione ai bambini e agli animali domestici. È anche importante smaltire correttamente i pesticidi, puoi aiutare a proteggere l’ambiente.

Pesticidi
Pesticidi – LettoQuotidiano.it

Le persone possono essere esposte o venire in contatto con i pesticidi attraverso gli occhi (entrando negli occhi), con la pelle (toccandoli), per inalazione (respirandoli) o per ingestione (mangiandoli). Questi sono noti come percorsi o vie di esposizione. A volte un pesticida può essere più tossico quando entra attraverso una via piuttosto che un’altra.

Se una quantità sufficiente di pesticidi riesce a entrare nel corpo venendo assorbita attraverso la pelle, potrebbe interessare altre aree o organi del corpo, non solo la zona di contatto. Tuttavia, per altri pesticidi, la pelle funge da barriera protettiva che non possono attraversare. Tutto dipende dal tipo di sostanze chimiche nel prodotto.

I pesticidi sono arrivati anche nei cibi che mangiamo quotidianamente. Ecco che una ricerca svela in quale pesto che usiamo sempre possiamo trovarne di più.

Ecco qual è il pesto più contaminato da pesticidi

Nei giorni scorsi sono stati pubblicati i risultati di un nuovo test compiuto da una rivista Svizzera, K-Tipp.

Oggetto del test, il pesto italiano e le tracce di pesticidi da esso contenute. In particolare, è stato analizzato il pesto di Sapori d’Italia, dove, a detta della rivista, sarebbe stato trovato il propamocarb, un fungicida neurotossico e interferente endocrino.

Un altro pesto analizzato è quello di Naturaplan, che presentava alte concentrazioni di nitrati.

Pesto
Pesto – LettoQuotidiano.it

E infine un pesto che usiamo davvero tutti, il Barilla, che sarebbe risultato contaminato da oli minerali e pesticidi.

La replica dell’azienda non si è fatta attendere. Ha dichiarato che il risultato relativo agli oli minerali potrebbe essere dovuto all’alto contenuto di olio d’oliva; quello riguardante i pesticidi, invece, sarebbe dovuto all’alta suscettibilità della pianta del basilico ai funghi.

E voi cosa ne pensate? Continuerete a usare questi pesti famosissimi e amati? Fatecelo sapere!