Buono postale in lire, se questo lo conservi ancora ti becchi 65 mila euro: controlla ovunque

Ecco qual è il vecchio buono postale che può permetterti di ricevere anche 65 mila euro. Eppure avevi dimenticato di possederlo.

Buono postale valore
Buono postale in lire – LettoQuotidiano.it

Continuate a leggere per scoprire quali sono i buoni postali che oggi valgono una fortuna e che possono farvi diventare ricchi. Scopriamo tutto insieme!

Perché quello dei buoni è un ottimo investimento

Sono in tantissimi a chiedersi come l’inflazione influisca sul singolo risparmiatore. E la risposta è semplice, dal momento gli stessi ragionamenti che si fanno quotidianamente nell’esempio di locazione di un immobile vengono generalmente utilizzati per qualsiasi altro bene.

In parole povere, se non proteggiamo le nostre rendite e il reddito dall’aumento dei prezzi, il potere d’acquisto che tale reddito ci dà sarà ridotto nella stessa proporzione del tasso di inflazione.

Buono postale
Buono postale – LettoQuotidiano.it

Questo non avviene, ovviamente, per quanto riguarda affitti e rendite, ma anche rispetto ai nostri risparmi, poiché l’importo degli stessi avrà sempre meno valore d’acquisto.

Se oggi abbiamo risparmiato 100.000 euro e con essi possiamo acquistare un insieme di beni nell’economia, nella misura in cui negli anni il rendimento di questi risparmi non superi relativamente l’inflazione, i nostri risparmi diminuiranno.

Soldi
Soldi – LettoQuotidiano.it

Se in 10 anni abbiamo ottenuto un rendimento del 20%, ma l’inflazione in quel periodo è stata del 10%, il risultato è che il rendimento netto – una volta scontata l’inflazione – è del 10%. Cioè i nostri risparmi possono acquisire il 10% di beni in più rispetto al momento iniziale, dato che, nonostante siano aumentati del 20%, il costo della vita nello stesso periodo è cresciuto del 10%.

Per questo motivo è sempre auspicabile affidarsi ai servizi di un consulente finanziario che possa aiutarti a investire i risparmi per contrastare l’inflazione.

Un metodo conosciuto da tutti è sempre stato quello dei buoni postali, che assicuravano ai consumatori una crescita percentuale annua fissa o variabile.

A distanza di tanti anni, numerosi consumatori, colpiti dalla crisi, sono corsi alla posta per scambiare i buoni e ottenere i risultati di quegli investimenti. E tu hai un buono postale? Ce n’è uno che oggi vale addirittura 65 mila euro, ecco qual è!

Qual è il buono postale che vale 65 mila euro

Non tutti lo sanno, ma esistono buoni postali che possono valere addirittura 65 mila euro. Di recente, un caso italiano ha fatto molto scalpore e ha invogliato i consumatori a correre alla posta per ritirare i propri buoni.

Ma cos’è accaduto? Ecco che ve lo spieghiamo di seguito!

Buoni postali
Buoni postali – LettoQuotidiano.it

Un uomo italiano, nel lontano 1989, aveva comprato un buono del valore di 5 milioni di lire.

A distanza di anni, è andato a scambiarlo alla posta, e, secondo i suoi calcoli, avrebbe dovuto ricevere circa 65 mila euro.

Peccato, però, che l’ente avesse dichiarato di dovergliene soltanto 28 mila. Così l’uomo ha denunciato la Posta e a dargli ragione ci ha pensato il Tribunale di Torino.

Chissà se anche voi avete buoni postali di cui non conoscete l’esatto valore, non vi reste che correre a scambiarli!