Bonus spesa luglio, 800 euro tutti per te e la tua famiglia: scadenza vicinissima | Sbrigati

Bonus spesa luglio: in arrivo 800 euro per le famiglie italiane in difficoltà economica che devono fare fronte ai continui rincari dei prezzi dei generi alimentari.

Bonus
Bonus famiglia, 6000€ – Lettoquotidiano.it

Da anni i Comuni erogano dei Bonus spesa a tutte le famiglie italiane che sono in possesso di determinati requisiti stabiliti dal bando. In fin dei conti dovevamo aspettarcelo che i bonus spesa tornassero alla ribalta nel mese di luglio: molti sono i nuclei familiari che hanno difficoltà ad arrivare in fondo al mese e che non riescono neppure a fare la spesa.

Con l’inflazione alle stelle e con i continui rincari dei generi alimentari, molti Comuni italiani hanno confermato gli aiuti di natura economica. Mancano ancora pochi giorni per presentare la domanda per richiedere i buoni spesa 800 euro a famiglia. Scopriamo come richiedere i buoni spesa 800 euro a famiglia e quali sono i requisiti necessari.

Buoni spesa luglio: a chi spettano?

I buoni spesa sono aiuti di natura economica che vengono erogati a favore di tutte le famiglie, che riscontrano delle difficoltà nel fare la spesa alimentare e nel pagare le utenze. I voucher spesa alimentare possono essere richiesti direttamente al Comune di residenza, che tramite una graduatoria, provvederà a stilare la lista dei beneficiari del bonus.

bonus spesa luglio
bonus spesa luglio 800 euro – Lettoquotidiano.it

Bonus spesa luglio: quali sono le regole comuni?

Il Decreto Sostegni Bis ha confermato un plafond di 500 milioni di euro da stanziare ai Comuni per erogare i buoni spesa. Per conoscere in dettaglio i requisiti necessari per presentare la domanda per richiedere il bonus spesa, è necessario leggere attentamente le condizioni riportate nel bando pubblicato dal Comune di residenza.

Tuttavia, è possibile tracciare delle regole generali sui requisiti di accesso. È necessario che il soggetto richiedente sia residente presso il Comune a cui presenta la domanda. È necessario comunicare anche altre informazioni, tra cui l’ISEE, il numero dei componenti del nucleo familiare, la situazione professionale e lo stato del patrimonio immobiliare, oltre ad altre informazioni che sono specificate nel bando.

I Comuni molto spesso pubblicano una lista di esercizi commerciali dove è possibile spendere il proprio voucher. Una volta inoltrata la domanda, ogni soggetto istante consulterà la lista dei soggetti beneficiari dei buoni spesa, che viene pubblicata sul sito istituzionale del Comune di residenza.

Buoni spesa: i Comuni che erogano il voucher

Il Comune di Catania dà la possibilità ai beneficiari del voucher spesa di utilizzarlo fino alla fine dell’anno 2022, mentre il Comune di Bologna non ha fissato una scadenza per l’erogazione del buono spesa. Nel Comune di Arcola (SP) è possibile presentare la domanda per richiedere il voucher spesa entro la fine di luglio.

Nel Comune di Trivento (Campobasso) il Comune dà la possibilità di presentare la domanda per richiedere i buoni spesa per acquistare i generi alimentari e per pagare bollette e tasse. I requisiti necessari richiesti dal comune molisano sono i seguenti: essere in possesso di un ISEE inferiore ai 20.000 euro ed essere residenti nel comune. I buoni spesa hanno una validità di 60 giorni e gli importi sono variabili a seconda della composizione del nucleo familiare. In ogni caso è bene consultare e leggere le condizioni riportante nel bando del Comune di residenza.

bonus spesa luglio
bonus spesa luglio 800 euro – Lettoquotidiano.it