Gli effetti collaterali del caldo e come tenerli a bada

Gli effetti collaterali del caldo e delle altissime temperature di questo periodo sono diversi e fanno male alla salute.

Caldo
Caldo – LettoQuotidiano.it

Vediamo alcuni comportamenti da adottare per affrontare queste calde giornate estive al meglio.

Gli effetti collaterali del caldo

Non servono esperti per constatare che quando le temperature sono particolarmente alte come in questi mesi, quest’anno più che mai, il corpo e la mente ne risentono molto.

In particolare, il caldo aumenta lo stress e rende impossibile e molto difficile eseguire anche le azioni più semplici.

Anche l’aggressività è una conseguenza, infatti la sopportazione delle alte temperature ci porta a una diminuzione della tolleranza, quindi ci arrabbiamo anche per le cose davvero minime.

Purtroppo, come avverte la psicoterapeuta Eleonora Iacobelli,

“il caldo è un potentissimo fattore di stress e può ridurre la capacità di controllo rispetto agli stimoli ambientali negativi. in alcuni casi porta a comportamenti violenti e del tutto impulsivi”.

La presidente di Eurodap, l’associazione che si occupa di disturbi e attacchi di panico, nonché direttore scientifico di Bioequilibrium, ha formulato alcune regole per non soccombere mentalmente al caldo torrido che ci sta attanagliando, ma mantenere la lucidità.

Ha affermato che, in un periodo tale in cui accumuliamo la stanchezza dei mesi scorsi e la preoccupazione per il Covid, è importante prendersi cura di sé stessi.

Il caldo non fa altro che incidere negativamente su una condizione già di per sé particolare, ledendo al nostro equilibrio fisico e mentale.

Stress fisico e mentale
Stress fisico e mentale – LettoQuotidiano.it

Il solo fattore termico è sufficiente ad aumentare il nervosismo e dunque gli episodi aggressivi, oltre a questo si aggiunge anche la ciclicità di diverse patologie della psiche che dipendono molto dagli stati umorali.

Consigli

In termini fisiologici, il caldo colpisce le cellule del cervello e altera i livelli di minerali, questo porta l’individuo in uno stato in cui si sente estremamente fragile e minacciato.

Inoltre, la psicoterapeuta afferma che il caldo influenza anche aspetti come il sonno, la cui qualità non sarà ottimale, ma anche l’appetito e la concentrazione.

Dunque di conseguenza anche le prestazioni quotidiane avranno un peggioramento, vediamo quali sono i consigli per evitare tutto ciò.

Il primo è quello di pianificare nero su bianco gli impegni giornalieri in modo da evitare il dispendio di energie inutili. A tal proposito, è ben ricordare che quando fa così caldo non bisogna sovraccaricarsi di impegni che vadano oltre le proprie capacità, questo è il secondo consiglio dell’esperta.

Ancora, bisogna prestare attenzione alla disidratazione, quindi bere molto ed evitarla perché essa ha effetti sul fisico e sulla mente.

Poi, è opportuno assicurarsi di dormire in un ambiente tranquilli in cui effettivamente possiamo riposare bene e ritrovare le energie perse durante la giornata, per essere attivi il giorno seguente.

Dobbiamo poi evitare di assumere alimenti eccitanti come il caffè ma anche alcol e nicotina, o perlomeno limitarne le quantità perché anche se da un lato migliorano le performance, dall’altro incidono negativamente sul sistema nervoso e sull’ansia.

Non resta che mettere in pratica il tutto!