Napoli: 12enne pugnalata al volto, si cerca l’ex fidanzato

Ci troviamo a Montesanto, dove una 12enne pugnalata al volto è rimasta permanentemente con il volto sfigurato.

Coltello
Coltello – LettoQuotidiano.it

I Carabinieri sono sulle tracce dell’ex fidanzato, anche lui minorenne. Secondo quanto emerso chi l’ha colpita l’ha fatto per ucciderla.

12enne pugnalata al volto, è caccia all’ex fidanzato

La vicenda ha coinvolto una ragazza giovanissima, rimasta vittima della violenza dell’ex fidanzato all’una di notte della giornata odierna.

Ci troviamo a Montesanto, nella provincia di Napoli e la giovane 12enne rimarrà sfigurata a vita, questo è quello che riferiscono i medici che l’hanno avuta in cura all’ospedale Pellegrini della Pignasecca e successivamente, quelli del Santobono.

Il 30 luglio avrebbe compiuto 13 anni la giovane ragazza rimasta vittima di un’aggressione così atroce che purtroppo, le ha lasciato un volto completamente sfigurato e così rimarrà per sempre.

La bambina è stata pugnalata più volte da una persona che l’ha fatto con l’intento di ucciderla. Trasportata d’urgenza in ospedale, ha perso molto sangue ed è stata sottoposta ad una lunga operazione, la prima prognosi parla di 30 giorni.

Ospedale
Ospedale – LettoQuotidiano.it

Dopo che si è stabilizzata, è stata dimessa ma il danno al volto è permanente, intanto i Carabinieri indagano su quanto accaduto affermando che chi l’ha colpita poteva anche ucciderla, anzi sarebbe stata proprio quella l’intenzione.

Le indagini

Lavorano in queste ore i Carabinieri del nucleo operativo di Napoli Centro e della Sio, accorsi subito in ospedale dopo l’allarme del personale sanitario.

Gli agenti hanno aspettato che la bambina si riprendesse per farle alcune domande sulla vicenda. Secondo quanto emerso, sarebbe stato il suo ex fidanzato ad aggredirla con un coltello, sferrando diversi colpi al viso, in particolare un profondo fendente che le lascerà una cicatrice a vita.

L’aggressione sarebbe iniziata nel quartiere napoletano di Montesanto, dove la ragazza e il 17enne avrebbero iniziato a litigare, poi il tutto era degenerato ed erano partiti insulti e minacce da parte del ragazzo che ora ha fatto perdere le sue tracce.

La bambina ha riferito che l’ex fidanzato, a un certo punto della discussione ha estratto un coltello e ha iniziato a colpirla, in seguito è scappato e tutt’ora non è stato rintracciato, intanto il pm minorile coordina le indagini su questo episodio della notte scorsa che ha scosso profondamente la comunità del paese.

Atti di violenza come questo infatti sono all’ordine del giorno e le persone chiedono più sorveglianza per sentirsi protetti. A farne le spese stavolta è una giovanissima ragazza che stava passeggiando in strada e, incontrato il 17enne, è scattata la lite per motivi ancora da chiarire.

Il tutto è culminato con l’accoltellamento e per fortuna, il fatto è avvenuto nelle vicinanze dell’ospedale e la ragazza ha potuto ricevere immediatamente le cure di cui necessitava, evitando così conseguenze più gravi.