Friggitrice, emette sostanze tossiche: butta nell’olio quest’ingrediente | Ti salvi dal cancro

Patate e crocchette che ci fanno impazzire, hanno qualcosa in comune: vanno nella friggitrice! Si tratta di cibi si mangiano fritti, forse la tecnica di cottura che ci piace di più.

Frittura pericolosa
Frittura pericolosa – LettoQuotidiano.it

Il problema che si pone con loro è la grande quantità di olio di cui hanno bisogno e che finiscono per trasformarlo in piatti sconsigliati per la nostra salute.

Attenzione alla friggitrice

Da qualche anno esistono sul mercato delle friggitrici che sostituiscono l’olio con l’aria calda che circola all’interno per cuocere i cibi. Questi elettrodomestici hanno conosciuto un boom di popolarità grazie alla loro capacità di abbinare pietanze sfiziose a cotture leggere: la quadratura del cerchio. Ma queste friggitrici sono davvero così sane come sembrano?

Friggitrici ad aria

Le friggitrici ad aria richiedono una piccolissima quantità di olio rispetto alle normali friggitrici e spesso un cucchiaino è sufficiente per preparare una porzione di patate o bocconcini di pollo.

Questo è augurabile, in quanto la riduzione del consumo di olio può essere un bene per la salute di un individuo. È vero che il consumo di olio extravergine di oliva crudo, con moderazione, è salutare, ma il suo abuso in frittura comporta un rischio maggiore di malattie a carico del cuore e valori più di infiammazioni.

La frittura ad aria consente di ottenere cibi con caratteristiche simili ai cibi fritti, sebbene con livelli di grasso significativamente inferiori. 

Friggitrice elettrica casalinga
Friggitrice elettrica casalinga – LettoQuotidiano.it

Inoltre, questi apparecchi sono più sicuri. La cottura del cibo in una friggitrice tradizionale prevede il riscaldamento di una padella o una pentola, di grandi dimensioni e quindi di molto olio bollente.

Questo potrebbe risultare rischioso per la sicurezza. Nel caso delle friggitrici ad aria, anche se riscaldano, non c’è rischio di fuoriuscite o schizzi d’olio. La frittura di cibi con olio può causare lo sviluppo di composti pericolosi come questo, che verrebbero evitati nella modalità che funziona solo con l’aria.

L’acrilamide può avere legami con l’insorgenza di alcuni tumori , inclusi i tumori dell’endometrio, delle ovaie, di pancreas inoltre anche dell’insorgere del cancro ad esofago e mammella. Altre ricerche suggeriscono studi delle relazioni tra l’acrilamide di origini alimentari e tumori del rene, dell’endometrio o dell’ovaio, nonostante non si posa essere certi dei risultati.

La frittura ad aria non garantisce una dieta sana. Ma si tratta pur sempre di alimenti come le patate o le crocchette, che sono meno salutari di verdure, frutta, cereali integrali o proteine ​​magre.

Studi in corso per le friggitrici ad aria

Inoltre, gli scienziati stanno ancora studiando le possibilità che questo tipo di frittura porti all’emissione di idrocarburi o ammine. Questo potrebbe essere legato alla cottura della carne ad alte temperature e che potrebbero essere associate al rischio di cancro.

Patatine fritte in olio bollente
Patatine fritte in olio bollente – LettoQuotidiano.it

Infine, c’è un punto che non va ignorato ed è che le friggitrici ad aria sono più costose di quelle tradizionali. Esiste uno studio dai risvolti interessanti che danno una possibilità di riduzione dei rischi connessi alla frittura, aggiungendo qualcosa all’olio.

Si tratta di unire all’olio erbe aromatiche o a aglio nella fase di “panatura” dell’alimento anche nella frittura cosiddetta ad aria, per limitare la formazione di elementi nocivi. L’ingrediente in questione è il prezzemolo, che assieme all’aglio e altre piante aromatiche limita il rischio di cancerogeno. Anche se quello che è veramente importante è che, anche se si riduce la quantità di olio, insomma si sta sempre friggendo ed è preferibile optare per un altro tipo di alimento in cui prevalgono il consumo crudo o tecniche salutari come la cottura a vapore o alla griglia.