Varese, bambini dell’asilo picchiati e maltrattati: indagate la direttrice e una maestra

Le indagini sull’asilo di Buguggiate, Varese, sono partite – come spesso accade in questi casi – dopo la denuncia di alcuni genitori, che hanno notato comportamenti strani e pianti nei bambini quando li accompagnavano a scuola. 

maltrattamenti asilo
Maltrattamenti all’asilo – LettoQuotidiano.it

La direttrice e una maestra dell’asilo sono state ufficialmente iscritte nel registro degli indagati.

Al momento è stata disposta la sospensione dal lavoro per le due indagate e l’obbligo di dimora in un Comune diverso da quello di Buguggiate, dove si trova appunto l’asilo nido.

Botte e percosse ai bambini dell’asilo

L’ennesimo caso di violenze e maltrattamenti nei confronti di alcuni bambini di un asilo nido è emerso nelle scorse ore in una piccola comunità del Varesotto, a Buguggiate per l’esattezza.

La direttrice e una maestra dell’asilo sono state ufficialmente iscritte nel registro degli indagati, con l’accusa di maltrattamenti nei confronti dei bambini.

Stando a quanto emerso dalle indagini, i bambini, tutti di età compresa fra 1 e 3 anni, sarebbero stati picchiati e maltrattati, anche verbalmente, dalle due indagate.

A far scattare le indagini dei carabinieri, sono state le denunce di alcuni genitori, che avevano notato comportamenti strani e pianti continui nei bambini quando li accompagnavano a scuola. 

Manifestazioni ben precise di un disagio che i piccoli non riuscivano a esprimere al meglio, ma che hanno comunque messo in allarme i genitori.

Le accuse per le due indagate

I militari dell’Arma hanno quindi installato delle telecamere di sorveglianza nella struttura scolastica e microspie all’insaputa di maestre e dirigenti.

Asilo
Maltrattamenti all’asilo- LettoQuotidiano.it

Le immagini hanno lasciato poco spazio ai dubbi e sono scattate le misure nei confronti di una maestra e della direttrice.

Le intercettazioni ambientali e le telecamere hanno immortalato i momenti di terrore che si erano ormai instaurati nella scuola, dove il gioco veniva bruscamente e puntualmente interrotto dalle urla, dalle parolacce, dagli strattoni e dagli schiaffi che i piccoli erano costretti a subire quotidianamente.

Le due, che dovranno rispondere dell’accusa di maltrattamenti, sono state quindi sospese dal lavoro ed è stato disposto per loro l’obbligo di dimora in un Comune diverso da quello di Buguggiate, dove si trova l’asilo nido.

La piccola comunità del varesotto è sotto choc per quanto accaduto.

Intanto, proseguono le indagini e nei prossimi giorni saranno ascoltati i genitori dei bambini che frequentano l’asilo nido per ricostruire appieno la vicenda.