Canone Rai, fatti furbo: in questo caso paghi meno di 50 euro | Non lo sa nessuno

Per quanto gli italiani amino rilassarsi davanti alla TV con i loro programmi preferiti, il canone RAI resta uno dei ‘pagamenti’ più odiosi. Si potrebbe dire che, a differenza del televisore, la tassa da pagare non è ben ‘vista’. Domanda: tutti devono pagare il canone RAI?

Canone rai
Canone Rai – LettoQuotidiano.it

In certi casi, è possibile essere esonerati del tutto o pagare un importo ridotto rispetto alla cifra standard, ovvero meno di 50 euro. In quali casi è possibile richiedere l’esenzione?

Canone RAI: quando spetta l’esenzione

Come sappiamo tutti, il canone RAI da pagare è di 90 euro all’anno. A partire dal 2016, Renzi ha fatto in modo che il canone venisse integrato nella bolletta della luce per evitare inadempimenti, che qualcuno non lo pagasse.

canone rai
canone rai paghi meno di 50 euro – Lettoquotidiano.it

Anziché 113 euro, l’importo del canone RAI è calato a 90 euro. L’importo complessivo di 90 euro annui viene ripartito in 10 rate mensili da 9 euro ciascuna, inserite nel totale della bolletta luce.

In un caso, spetta l’esenzione del canone RAI: quando in casa non si possiede un televisore. Chi non ce l’ha dovrà informare l’Agenzia delle Entrate tramite una dichiarazione sostitutiva di non detenzione.

Come richiedere l’esenzione dal canone RAI

Per richiedere l’esenzione dal canone RAI, occorre compilare un modulo ed inviarlo entro il 31 gennaio dell’anno in cui si fa la richiesta in modo tale da poter fruire dell’esenzione completa senza pagare alcuna tassa.

In certi casi, la dichiarazione viene presentata in ritardo e, così, la possibilità di fruire dell’esenzione slitta. Facciamo un esempio, considerando l’esonero per il 2022: se la richiesta viene presentata nel periodo compreso tra il 30 giugno 2022 ed il 31 gennaio 2023, bisognerà pagare il canone RAI 2022 per intero. Si potrà godere dell’esenzione nell’anno 2023.

Quando si ottiene l’esenzione parziale?

Fin qui abbiamo parlato di presentazione della domanda nel periodo compreso tra il 30 giugno ed il 31 gennaio. Cosa succede, invece, se la dichiarazione viene presentata tra il 1° febbraio ed il 30 giugno?

In tal caso, si potrà usufruire di un’esenzione parziale: si pagherà complessivamente 45 euro, la metà, in 6 mesi.

canone rai
canone rai paghi meno di 50 euro – Lettoquotidiano.it

Attenzione: la domanda di esonero deve essere presentata ogni anno perché non viene rinnovata automaticamente. Di conseguenza, se dimentichi di inviare la richiesta nell’anno di riferimento, sarai costretto a pagare l’intero importo del canone Rai: verrà addebitato nella bolletta della luce secondo la prassi.