Glicemia alta, se usi questa farina per fare i dolci puoi mangiarli dalla mattina alla sera | Incredibile

In presenza di glicemia alta è possibile migliorare le proprie abitudini alimentari riconoscendo quali carboidrati ti avvantaggiano davvero e quali aumentano i livelli di zucchero nel sangue.

Glicemia alta farina
Glicemia alta, farina – LettoQuotidiano.it

Una delle prime domande che ogni paziente diabetico pone al proprio medico, si basa sulla preoccupazione di quali tipi di alimenti dovrebbero evitare per mantenere i livelli di zucchero nel sangue nel giusto rapporto.

Glicemia alta: cosa evitare e cosa preferire

Una probabile risposta che i pazienti ricevono dal proprio medico è di: non mangiare zucchero, evitare qualsiasi cosa dolce, bere caffè senza zucchero e non mangiare la pasta, ecc.

Tuttavia, da più parti è espressa l’idea che: non tutto ciò che è dolce è dannoso per un paziente con diabete. Di fatto c’è una grande differenza tra ciò che percepisce il nostro palato e l’effetto che il cibo ha sui livelli di zucchero nel sangue.

Inoltre occorre ricordare che il controllo dei livelli di zucchero nel sangue non è importante solo per le persone con il diabete, ma anche per quelle che seguono una dieta per la perdita di peso.

In caso di alimenti ad alto indice glicemico, la loro introduzione si traduce in grassi che non possono essere convertiti in energia dall’insulina. Può accadere perché sono insufficienti o per il fatto che ne è stata introdotta una quantità eccessiva o perché gli alimenti hanno un alto indice glicemico.

Glicemia alta, farina e semi
Glicemia alta, farina e semi – LettoQuotidiano.it

Lo zucchero, il cui nome scientifico è saccarosio. Si tratta di un composto cristallino che fa parte dell’insieme chimico dei carboidrati (carboidrati) Il suo sapore è dolce e di colore bianco, e si scioglie in acqua. Questo è ottenuto da canna dolce, barbabietola e altri vegetali.

Influenza delle farine

Le farine che mangiamo sono costituite da catene di glucosio. Una volta ingerite, si scompongono in glucosio, che può anche essere assorbito rapidamente, alterando i livelli di zucchero in un paziente diabetico.

È interessante notare che molte farine, come quelle del pane bianco o dei biscotti, non hanno un sapore dolce. Tuttavia producono un aumento significativo dei livelli di zucchero quando vengono ingerite.
Quindi mangiare troppe farine durante i pasti porterà a un aumento di peso incontrollato.

Alcune farine sono state identificate come aventi un indice glicemico inferiore alla farina 0, che è la meno adatta ai diabetici.

La farina 0 è costituita principalmente da carboidrati semplici che vengono assimilati molto rapidamente, creando picchi di glucosio nel sangue. Tuttavia possiamo come minimo diversificare l’impiego del tipo di farina, grazie alla varietà disponibile.

Farina di carrube

Pane di carrube
Pane di carrube – LettoQuotidiano.it
Dopo aver abbandonato un po’ la sua coltivazione il Carrubo sta riacquistando valore grazie a nuovi studi che ne evidenziano le proprietà benefiche.
Inoltre sono numerose le possibilità culinarie che offre, associate all’aumento delle tendenze salutistiche con un crescente interesse per i prodotti naturali.
Non ultima il fatto che la farina di carrube ha un indice glicemico basso 12, perfetto per i dolci ai quali da un aroma caratteristico.

Farina di ceci

Ciotola con farina di ceci
Ciotola con farina di ceci – LettoQuotidiano.it

La farina di ceci è utile per le persone diabetiche perché il suo lento assorbimento dei carboidrati permette di controllare lo squilibrio di glucosio nel corpo, fornisce la stessa ‘carica’ dello zucchero.

Infatti il suo indice glicemico pari a 22 può essere impiegata per delle preparazioni salate, come preparare delle deliziose piadine.

Altre farine utilizzabili sono la farina di soia il cui indice glicemico è di 25. In tal caso può essere impiegata per diverse preparazioni ed anche miscelata con la farina del gruppo 0.

Le farine di orzo e di quinoa, segale, kamut e di farro, hanno indici glicemici diversi ma pur sempre inferiori alla farina bianca che è di  85.

Le farine integrali non sono lavorate e sono perfette per le persone con diabete poiché non aumentano i livelli di glucosio nel sangue né producono picchi diabetici