“Cura le malattie del fegato”, incredibile: questa amatissima bibita ti salva la vita

La maggior parte delle persone non considera la birra una bevanda del tutto salutare, tanto meno in grado di aiutare nelle malattie del fegato.

Bibita benefica per il fegato
Salute del fegato – LettoQuotidiano.it

Tuttavia alcuni studi parlano della possibilità di avere dei benefici dal bere della birra.

Malattie del fegato

Le patologie epatiche, o malattie del fegato, sono un insieme di malattie caratterizzate da un danno alle cellule, ai tessuti e/o alle funzioni del fegato.

Le patologie epatiche hanno origine da difetti congeniti (presenti fin dalla nascita) o acquisiti, come ad esempio in caso di azione tossica di alcol, droghe o tossine, o in seguito a deficit nutrizionali, danni da traumi, disturbi del metabolismo e infezioni di origine batterica o virale.

Nei soggetti alcolisti, in particolare, le malattie del fegato quali epatite alcolica, cirrosi alcolica e steatosi epatica o fegato grasso ( anche queste comuni negli obesi) sono molto diffuse.

Coppia in sovrappeso, malattie del fegato
Coppia in sovrappeso, malattie del fegato – LettoQuotidiano.it

Stando ai risultati di alcuni ricercatori della Oregon State University, del luppolo, la pianta alla base della creazione della birra, dei composti che ne fanno parte, possono aiutare a prevenire la steatosi epatica.

Conosciuta anche come malattia del fegato grasso, si verifica quando c’è un pericoloso accumulo di grasso nel fegato e il suo sviluppo è dovuto a ragioni non legate al consumo di alcol.

Lo studio ha rivelato che i composti xantoumolo (XN) e tetraidroxantoumolo (TXN) possono entrambi mitigare l’accumulo di grasso nel fegato, causato dalle scelte dietetiche.

Luppolo
Luppolo – LettoQuotidiano.it

Questo è importante perché un fattore di rischio per la NAFLD (acronimo di Nonalcoholic Fatty Liver Disease), è la resistenza all’insulina, che può causare un aumento dei livelli di zucchero nel sangue più facilmente e regolarmente.

Un altro fattore di rischio? Diete ad alto contenuto di grassi. Quando c’è troppo grasso nel fegato, non può elaborare correttamente i nutrienti o filtrare le tossine in modo efficiente.

Nel peggiore dei casi, la steatosi epatica può portare a insufficienza epatica. Tuttavia, questi composti presenti nel luppolo possono essere in grado di combattere l’accumulo di grasso.

Risultati dello studio

La ricerca scientifica ha evidenziato come la TXN sia altamente efficace nel ridurre la progressione e lo svilupparsi della steatosi epatica provocata dalla dieta.

TXN ha dimostrato di essere più incisivo di XN, probabilmente per la capacità di concentrazioni ben più consistenti di TXN di immagazzinarsi nel fegato, tuttavia XN può contribuire a rallentare la malattia, alla dose più alta.

Birra fresca e luppolo verde
Birra fresca e luppolo verde – LettoQuoidiano.it

Ora, questo non significa che si può esagerare nel bere grandi quantità di birra. Bisogna ricordare che un’altra causa di accumulo di grasso nel fegato è il consumo eccessivo di alcol: la steatosi epatica alcolica (AFLD) è una cosa!

Questa ricerca potrebbe consentire agli scienziati di esplorare come il luppolo potrebbe essere isolato come integratore e utilizzato per aiutare a migliorare i livelli di zucchero nel sangue e il mantenimento del peso e, quindi, migliorare i sintomi di NAFLD e AFLD.