Samantha Migliore, autopsia sulla donna morta per intervento al seno: “Impressionante quantità silicone”

Samantha Migliore aveva 35 anni. Si è sentita male dopo un intervento al seno nella sua casa di Maranello. 

Samantha Migliore
Samantha Migliore – LettoQuotidiano.it

A soccorrerla il marito, Antonio Bevilacqua, con cui si era sposata un mese fa e aveva tanti progetti ancora da realizzare.

La tragedia di Samantha Migliore

Dopo 5 gravidanze, voleva che il seno tornasse com’era un tempo, così per 1.200 euro aveva accettato di farsi iniettare del silicone da una sedicente estetista di origini straniere.

Venerdì mattina Pamela Andress, nome d’arte della finta professionista conosciuta sul web, si è recata nell’abitazione di Samantha Migliore, in via Vespucci a Maranello.

Ha portato con sé una grossa tanica, delle enormi siringhe e delle vaschette di alluminio e ha iniziato a iniettare alla vittima una sostanza, che lei ha detto essere dell’anestetico.

Quando Samantha Migliore ha detto di sentirsi male, pochi istanti dopo l’inizio dell’intervento domestico, la presunta estetista ha raccolto le sue cose ed è scappata.

Il marito ha immediatamente allertato i soccorsi, ma dopo una corsa disperata all’ospedale di Baggiovara, Modena, Samantha Migliore è morta tra le braccia di Antonio Bevilacqua, che aveva sposato un mese prima.

I due si erano conosciuti sui social lo scorso anno. La donna aveva 5 figli, due dal primo matrimonio, altri 3 dal suo ex compagno, che nel 2020 provò a ucciderla, sparandole un colpo alla testa.

I risultati dell’autopsia

La sedicente estetista, una transessuale, si è consegnata 24 ore dopo la tragedia ai carabinieri di Cento, nel Ferrarese, con i suoi legali.

carabinieri
Carabinieri – LettoQuotidiano.it

La donna ha detto di non immaginare che la 35enne fosse morta e di averlo scoperto sui social qualche ora dopo la sua fuga.

“Quando me ne sono andata, lei era ancora viva”

ha raccontato.

Interrogata dai militari dell’Arma, è stata rimandata a casa. Rischia ora le accuse di omicidio colposo, omissione di soccorso ed esercizio abusivo della professione medica.

Intanto, i risultati dell’esame autoptico, durato oltre 4 ore, sul corpo di Samantha Migliore ha rivelato la presenza nel corpo della giovane mamma di un impressionante quantitativo di silicone, come riferisce Tgcom24.

Ora Antonio Bevilacqua, compagno della vittima, pensa ai 5 figli di Samantha, che lui ha sempre considerato come suoi.

“Ricomincerò da zero, come ho sempre fatto. Non mi fa paura, sarà dura, ma ce la farò”

ha riferito.

Tra qualche settimana lui e Samantha, con i bambini, si sarebbero trasferiti in una casa nuova, poco distante da quella di via Vespucci.

Era tutto pronto per il trasloco e per la nuova vita che aspettavano di vivere insieme, ma Samantha non potrà più esserci.