“Riduce ictus ed infarto”, mangiane sempre un po’ prima di andare a letto | È squisito

Alcuni alimenti riducono la possibilità di andare incontro ad ictus ed infarto, migliorando la salute del cervello, quindi assicuratevi di includere questi alimenti nella vostra dieta.

Riduce ictus ed infarto
Riduce ictus ed infarto – LettoQuotidiano.it

Per allontanare la possibilità di andare incontro, ad ictus ed infarto è importante prendersi cura delle proprie abitudini alimentari. La dieta deve essere sana, ricca di frutta e verdura e povera di grassi. Ma anche di un alimento che se preso con moderazione apporta notevoli benefici.

Ictus ed infarto: attenzione ai segnali

L’ictus è un disturbo transitorio o permanente che colpisce il cervello causato da un’alterazione della circolazione cerebrale.

Questi “colpi” o attacchi possono causare danni cerebrali e possono anche lasciare sequele funzionali. Il ricovero del paziente è necessario ma il ritorno a casa non deve essere ritardato.

L’ictus è una delle malattie più frequenti e invalidanti nei paesi sviluppati. Di solito compare negli anziani esposti a determinate condizioni sociali, ambientali, personali e lavorative.
Un attacco di cuore avviene se un’arteria che porta sangue e ossigeno al cuore si ferma.

Gli accumuli di grasso si addensano nel tempo, andando a formare la cosiddetta “placca” nelle arterie del cuore. Quando una placca si rompe, può formare un coagulo e bloccare le arterie, causando un attacco di cuore.

Ictus ed infarto, uomo con sintomi
Ictus ed infarto, uomo con sintomi – LettoQuotidiano.it

L’alimentazione e l’ idratazione sono molto importanti per mantenere una buona qualità di vita ed evitare ricadute. Deve essere equilibrato, con sufficiente apporto calorico e proteico .

Cioccolato a protezione del cuore

Le virtù del “cibo degli dei” sono state spesso chiamate in causa, ed ovviamente non si intende sostituire questo alimento ad una cura o a farmaci.

Grazie alle sue qualità antiossidanti può essere utile per la salute cardiovascolare e la prevenzione delle malattie cardiache.

Se ne conoscono i benefici soprattutto se ne facciamo un uso mirato e controllato, e scegliamo il cioccolato giusto.

Non tutto il cioccolato infatti è in grado di apportare questi notevoli benefici, e proprio per appurarne i benefici sono state condotte numerose ricerche ed analisi.

I risultati delle quali hanno portato a considerare il cioccolato fondente un valido  antinfiammatorio, antistress nonché anticoagulante, quindi benefico per la salute del fegato, di contrastare il colesterolo e il mal di testa.

Cioccolato fondente e fragole
Cioccolato fondente e fragole – LettoQuotidiano.it

Di tutti gli studi pubblicati nel corso degli anni sul cuore e i vasi sanguigni, si è visto come il consumo di cacao e di cioccolato fondente risulti collegato a diversi effetti positivi per la pressione sanguigna, e per la salute delle arterie.

Da quanto sembra essere emerso i benefici si devono all’azione antiossidante dei flavonoidi contenuti nel cacao, i medesimi presenti in abbondanza nei frutti rossi.

Tuttavia attenzione alla preparazione del cioccolato e alla qualità, due elementi che incidono sulla quantità di flavonoidi e antiossidanti, e poiché  sono due fattori che non sono riportati nelle etichette occorre “leggere” tra le righe.
Quindi controllando  la qualità dei grassi preferiamo la confezione che riporta “il burro di cacao e non i grassi vegetali“, oltre che ovviamente la percentuale di cacao, In questo caso meglio optare per una per una percentuale minimo del 60-70%.