Pensioni, da febbraio cambia tutto: se non lo fai subito non potrai più ritirarla

Dal 1° febbraio arrivano nuove regole anche per le pensioni. Si potrà ritirare la pensione soltanto se muniti di green pass. Vediamo di capire bene come funzionerà.

inps
inps pensioni 2022 – LettoQuotidiano.it

Le esigenze “indifferibili e urgenti” legate alla riscossione di pensioni o emolumenti non soggetti ad obbligo di accredito non rientrano nei bisogni essenziali e primari. E’ quanto stabilisce il Decreto firmato da Mario Draghi. Sono queste le nuove regole alle Poste e in banca per ritirare la pensione, a decorrere dal 1° febbraio 2022.

Pensioni: green pass obbligatorio per ritirarle alle Poste e in banca

L’obbligo per gli over 50 imposto dal decreto riguarda il Green Pass, non il Super Green Pass.

In sostanza, chi ha superato i 50 anni deve essere munito di certificazione verde che si può ottenere in 3 casi, ovvero se si è:

  • Vaccinati;
  • Guariti dal Covid;
  • Negativi, con risultato negativo di un tampone molecolare (valido 72 ore) o antigenico (valido 48 ore).

Sono molte le attività commerciali e gli uffici pubblici in cui gli over 50 (dunque, anche i pensionati) non potranno accedere senza green pass. Poste e banche rientrano tra gli uffici pubblici con divieto di accesso per pensionati e over 50 non muniti di certificato green.

Green Pass: nuove regole per gli over 50 dal 1° febbraio

Il Decreto firmato da Mario Draghi indica in quali attività commerciali non è obbligatoria la presentazione del green pass per gli over 50 dal prossimo 1° febbraio.

Gli over 50 non dovranno esibire il certificato verde per accedere in attività commerciali dove acquistare beni di prima necessità come alimentari (supermarket e discount escludendo la possibilità di consumazione all’interno) e prodotti sanitari. Per tutte le altre attività, serve il passaporto vaccinale base (inclusi giornali, libri, sigarette).

pensioni
Pensioni – LettoQuotidiano.it

Senza certificato green è anche possibile accedere a:

  • Negozi di animali ed alimenti di animali;
  • Farmacie e parafarmacie;
  • Negozi di articoli ortopedici e medicali;
  • Negozi di ottica;
  • Stazioni di servizio per il rifornimento di benzina;
  • Negozi che forniscono combustibile per uso domestico e riscaldamento.

Si può anche accedere negli uffici delle Forze di Polizia e delle polizie locali aperti al pubblico per impedire atti illeciti e fare denunce.

Negli uffici giudiziari e di servizi sociosanitari è permesso entrare soltanto per la presentazione urgente e indifferibile di denunce da parte di vittime di reati. Idem in caso di richieste di interventi giudiziari a tutela dei minori.

pensioni
INPS – LettoQuotidiano.it