Drammatico incidente sull’A7 Milano-Genova: morta la giovane dottoressa Chiara Picchi

Chiara Picchi lavorava all’ospedale Macedonio Melloni di Milano. Soccorsa in gravissime condizioni, è morta poco dopo al San Matteo di Pavia. 

incidente
Tragico incidente sull’A7 – LettoQuotidiano.it

Nel tragico schianto sono rimaste coinvolte 3 auto, tra cui proprio quella del giovane medico. Tanti i messaggi di cordoglio giunti da colleghi e amici della Picchi.

Incidente sull’A7: muore giovane dottoressa

Di casi gravi ne aveva visti passare tantissimi sotto i suoi occhi, nei lunghi anni di carriera medica, che l’avevano vista lavorare nel reparto di medicina interna, prima, come medico di I livello dell’Unità operativa di medicina generale e pronto soccorso del presidio ospedaliero Macedonio Melloni, poi.

Chiara Picchi aveva davanti a sé una brillante carriera, spenta per sempre la sera del 20 gennaio scorso, sull’autostrada A7 Milano-Genova.

La giovane dottoressa stava viaggiando a bordo della sua auto, in direzione Milano, quando è rimasta coinvolta in un maxi schianto.

Chiara Picchi – LettoQuotidiano.it

Immediati sono scattati i soccorsi. Chiara Picchi è stata trasferita d’urgenza all’ospedale San Matteo di Pavia, ma il suo cuore, già in arresto cardiaco durante il trasporto in ambulanza, ha smesso di battere all’arrivo nel nosocomio pavese.

Nello schianto sono rimasti coinvolti altri due automobilisti. Ricoverato in gravi condizioni un secondo conducente di 41 anni, trasferito d’urgenza al Policlinico, mentre solo qualche lieve contusione per il terzo ferito, un uomo di 47 anni.

Chi era Chiara Picchi

Nel 2007 si era laureata in Medicina all’Università di Pavia, sua città d’origine. Sette anni dopo si era specializzata in Medicina Interna e aveva iniziato a lavorare all’ospedale Macedonio Melloni di Milano.

Qualche anno dopo, era arrivata per Chiara Picchi la promozione a dirigente medico di primo livello all’ospedale Macedonio Melloni dell’Asst Fatebenefratelli-Sacco, dove tuttora lavorava.

Lo scorso giovedì sera, di ritorno a casa, dopo un turno in ospedale, Chiara Picchi ha trovato la morte.

Sulla dinamica dell’incidente sono in corso le indagini della Polizia Stradale. Da una prima ricostruzione dello schianto, sembra che la vittima sia rimasta coinvolta in un primo impatto con l’auto del 41enne, rimasto poi gravemente ferito.

I due si erano appena accostati sulla carreggiata, quando una terza auto, guidata dal 47enne, li ha travolti. Chiara Picchi è stata presa in pieno dall’auto e per lei non c’è stato nulla da fare.

Tanti i messaggi di cordoglio pubblicati in queste ore sulle varie piattaforme social, in ricordo del giovane medico.

“Ci mancheranno la sua gentilezza, la sua umanità e la sua vitalità”

si legge sulla pagina Facebook dell’Anaao Assomed, il sindacato medico italiano.