Nicoletta Selvaggio, esce di casa per andare al lavoro: infermiera muore a soli 24 anni

Aveva 24 anni Nicoletta Selvaggio, l’infermiera morta in un incidente stradale la mattina del 6 gennaio mentre si stava recando al lavoro.

Nicoletta Selvaggio
Nicoletta Selvaggio incidente – lettoquotidiano.it

Gli amici la chiamavano Nicole, lavorava nel Servizio 118 dell’Asl di Foggia, di stanza presso il Presidio Emergenza Territoriale di Cerignola, era iscritta all’OPI di Barletta-Andria-Trani.

L’incidente mortale si è verificato all’uscita della statale 16 bis a Cerignola. In viaggio verso il lavoro, la sua auto è finita fuori strada e si è ribaltata più volte in curva, proprio allo svincolo per Cerignola. Per la giovane non c’è stato nulla da fare: inutili i soccorsi dei colleghi del 118. Le cause dell’incidente sono ancora da accertare.

La morte della 24enne lascia storditi i suoi concittadini e tutti coloro che la conoscevano.

L’infermiera di Foggia Nicoletta Selvaggio muore in un incidente stradale a 24 anni

Foggia è in lutto per la scomparsa di Nicoletta Selvaggio, la giovane infermiera originaria di Trani, dipendente della Asl Foggia dal 2020. Aveva da poco sottoscritto il rinnovo del contratto per il 3° anno.

Tra commozione e sconforto, il direttore generale dell’Asl di Foggia, Vito Piazzolla, ha commentato la morte dell’infermiera 24enne:

“Oggi la Puglia ha perso una giovane figlia e una grande lavoratrice”.

Una tragedia che colpisce tutti, lascia sgomenti.

Nicole ha perso la vita così giovane, piena di entusiasmo e di passione per il suo lavoro; una persona perbene, onesta, amata ed apprezzata nell’ambiente di lavoro, sempre disponibile, pronta ed attenta, una grande professionista.

Una tragedia che lascia tutti storditi

Era un’infermiera capace, dotata di un grande senso di responsabilità nell’affrontare quotidianamente i suoi impegni, ben integrata nel team di lavoro.

Vito Piazzolla non ha conosciuto Nicoletta personalmente ma “soltanto attraverso le narrazioni di chi ha lavorato con lei”.

Lascia un vuoto incolmabile tra i suoi colleghi

ha dichiarato il direttore generale dell’Asl di Foggia

A lei va il nostro grazie per il lavoro prestato in questi ultimi, difficili anni. Dona a tutti un grande esempio da ricordare”.

La Direzione Generale della Asl di Foggia ha espresso il suo cordoglio e la vicinanza alla famiglia ed ai colleghi per l’improvvisa e grave perdita.

nicoletta selvaggio