Doccia tutti i giorni? L’errore che facciamo sempre e che non dobbiamo fare più

Secondo alcuni medici farsi la doccia tutti i giorni non dovrebbe creare nessun tipo di problema ma attenzione a non esagerare.

farsi la doccia -LettoQuotidiano
doccia -LettoQuotidiano

Medici e dermatologi sembrano essere d’accordo, farsi la doccia ogni giorno non dovrebbe creare alcun tipo di problema alla pelle e più in generale al nostro corpo. D’altro canto però il consiglio resta quello di non esagerare. Nello specifico l’ideale sarebbe farsi una doccia a giorni alterni, continuando però a lavarsi quotidianamente nelle zone cruciali del nostro corpo come quelle intime, il viso, i piedi e le ascelle.

La doccia consumerà leggermente meno rispetto la vasca da bagno

Così facendo non andremo ad eliminare i batteri utili al nostro corpo e che sono utili a proteggere l’epidermide da infezioni batteriche. Non solo, lavarsi troppo spesso può creare, come andremo a vedere, seri danni per l’ambiente. Per farsi una doccia di 10 minuti, in media, infatti, si utilizzano 60 litri d’acqua. Una doccia potente, inoltre, potrebbe consumare addirittura il triplo. Andremo a consumare, invece, 80 litri se scegliamo di farci un bagno.

Ovviamente questi consumi riguardano un singolo individuo, pensate, infatti, a moltiplicare il tutto per una famiglia composta da 4 persone. Oltre ai predetti danni all’ambiente, un consumo così alto di gas o elettricità non farà bene neanche al vostro portafogli. Andiamo a vedere, quindi, alcuni consigli per continuare a lavarsi a giorni alterni preservando il benessere della nostra pelle e dell’ambiente.

Stare troppo tempo sotto l’acqua genera secchezza nella pelle

In primis bisogna evitare docce troppo lunghe, la nostra pelle, infatti, a contatto con l’acqua libera verso l’esterno le nostre riserve d’acqua provocando secchezza nella nostra pelle. Per evitare che ciò accada dovremo ridurre il tempo sotto l’acqua a massimo 5 o 10 minuti. Inoltre se soffrite di dermatite atopica o psoriasi potrete lavarvi anche ogni giorno  ma con lavaggi obbligatoriamente veloci.

Da evitare anche le temperature troppo alte, per quanto rilassanti i bagni caldi essi possono ridurre fortemente l’umidità della pelle. Attenzione anche a lavarsi prima i capelli. Così facendo, infatti, rischiamo che alcuni residui di shampoo e balsamo restino sul nostro corpo, il nostro consiglio, quindi, è lavarli appena entrati in doccia. Per quanto riguarda i consumi, vi consigliamo di controllare il vostro doccino, quelli dei vecchi fabbricati, infatti, possono arrivare a consumare 20 litri al minuto.

Persino asciugarsi può rovinare la pelle, in questo caso gli esperti consigliano sempre di asciugarsi delicatamente. La crema idratante, invece, va posizionata sulla nostra pelle quando è ancora umida per ottenere il miglior effetto possibile. Infine il nostro consiglio è di evitare di usare detergenti o bagnoschiuma troppo aggressivi che possono creare danni alla nostra pelle.

lavarsi i capelli sotto la doccia -LettoQuotidiano