Storie Italiane, Eleonora Daniele si infuria in studio: cosa è successo

La conduttrice ha dato in escandescenze quando è avvenuto qualcosa di davvero insolito all’interno della trasmissione di Rai 1.

Eleonora Daniele
Foto da Google

Nei giorni scorsi è avvenuto qualcosa di davvero sconvolgente, che ha scosso letteralmente la trasmissione di Storie Italiane.

Il programma condotto da Eleonora Daniele è finito al centro dell’attenzione mediatica per una scenata fatta proprio della conduttrice. Ecco cos’è successo.

La furia di Eleonora Daniele

La bellissima e bravissima conduttrice del programma Storie Italiane si è mostrata in una versione davvero inedita che ha stupito tutti.

La donna è andata su tutte le furie, quando uno degli ospiti della sua trasmissione non ha assunto un comportamento che lei reputava corretto.

A quel punto, la Daniele è intervenuta rimproverando aspramente la persona in questione e rimettendo in riga un po’ tutti.

Continuate a leggere per scoprire cos’è accaduto nel dettaglio.

La conduttrice di Storie Italiane contro tutti

E’ avvenuto pochi giorni fa nella trasmissione di Rai 1 Storie Italiane. Durante un’intervista a Manuela Arcuri ed Ettore Bassi, Eleonora Daniele ha interrotto il programma.

La conduttrice si è rivolta ai due opinionisti presenti in studio e in particolare a Enrica Bonaccorti e l’ha redarguita.

Eleonora Daniele le ha chiesto, in maniera piuttosto veemente, di stare in silenzio.

Alla Daniele, infatti, pare sia capitato in passato che le venissero attribuite frasi non pronunciate da lei mentre gli opinionisti parlano con i microfoni aperti e non vengono inquadrati né loro né la conduttrice.

Per evitare questo inconveniente increscioso, Eleonora è intervenuta e ha dichiarato:

“Enrica, ti chiedo scusami, ti chiedo scusa, siamo in onda. Siccome poi i vostri audio vanno.. e dicono magari che sono io che parlo, vi chiedo la cortesia di non parlare, grazie.”

Queste parole espresse in una maniera un po’ troppo veemente hanno catapultato immediatamente Eleonora Daniele al centro dell’attenzione dei media.