Chi era Giampiero Boniperti: da giocatore a presidente della Juventus

Giampiero Boniperti ha disputato 443 partite in Serie A, tutte con la maglia bianconera, collezionando 178 reti.

Giampiero Boniperti
L’ex calciatore è deceduto a seguito di un arresto cardiaco il 18 giugno 2021

Giampiero Boniperti è stato senza ombra di dubbio uno dei più forti calciatori italiani di tutti i tempi. Nato il 4 luglio del 1928 a Barengo, in provincia di Novara, fu proprio nel suo paese d’origine a muovere i primi passi nel mondo del pallone.

Giampiero Boniperti esordì in Serie A contro il Milan il 2 marzo 1947

Passato poi per un breve periodo al Momo Novarese, una squadra dilettantistica della provincia, ci restò fino al settembre del 1946 quando la Juventus si interessò a lui, portandolo dilettamente dagli amatori alla Serie A.

Il ragazzo però, non ebbe modi di esordire in prima squadra sino al marzo successivo quando ormai la stagione non aveva praticamente più nulla da dire. Dopo una prestazione opaca contro il Milan, Giampiero Boniperti svelerà al mondo il suo talento nella gara successiva, siglando una doppietta alla Sampdoria.

Da quel momento l’allenatore, Renato Cesarini, non riuscì più a fare a meno di lui. Così nella stagione successiva, dove non saltò neanche un incontro, mise a segno 27 reti, quando aveva ancora meno di vent’anni, conquistando anche il titolo di capocannoniere.

Nella sua carriera l’attaccante ha conquistato 5 scudetti e 2 coppe Italia

Dopo aver conquistato diversi scudetti con la maglia bianconera, Giampiero scelse di ritirarsi a soli 33 anni. Terminata la carriera da giocatore, però, non passo molto tempo che la Juventus lo richiamò per occupare un ruolo nella dirigenza.

Non solo, qualche anno dopo l’attaccante divenne persino il presidente della società, nello specifico dal 1971 al 1990. Il campione, infine, è spirato all’età di 92 anni il 18 giugno 2021 a Torino a seguito di un arresto cardiaco.

Leggi anche —> Fiona May, avete mai visto sua figlia? E’ bellissima ed è identica a lei