Civitavecchia, orrore in una casa di riposo: anziani maltrattati e legati ai letti, 17 indagati

Le accuse per i 17 indagati sono di maltrattamenti, sequestro di persona e falsità ideologica.

anziani maltrattati rsa

Le indagini dei Carabinieri hanno portato alla luce un quadro indiziario molto grave.

Anziani maltrattati e legati ai letti: l’orrore in una Rsa di Civitavecchia

Maltrattati, picchiati, insultati e offesi: sono solo alcune delle condotte violente che gli anziani di una casa di riposo di Civitavecchia erano costretti a subire.

Come riferisce Tgcom24, gli ospiti della Rsa venivano lasciati sporchi, abbandonati nei letti o peggio ancora legati, per evitare che si alzassero.

I Carabinieri della locale Compagnia hanno condotto le indagini, che hanno portato all’iscrizione nel registro degli indagati di 17 persone, tra infermieri e operatori socio-sanitari.

Le accuse sono di: maltrattamenti, sequestro di persona e falsità ideologica. 

Leggi anche –> Varazze, anziani schiaffeggiati e lasciati senza cibo: arrestate 3 operatrici di una Rsa

La denuncia dei familiari di un anziano hanno dato il via alle indagini

Le indagini sono partite dalla denuncia dei familiari di un anziano ospite della struttura.

I carabinieri hanno sequestrato e analizzato le cartelle cliniche dei pazienti ed è venuto fuori l’orrore che si celava dentro le mura della casa di riposo.

I militari hanno quindi scoperto che gli anziani venivano lasciati per ore con i pannoloni sporchi. Per nutrirli venivano utilizzate siringhe con cibo frullato, che veniva spinto con forza in bocca, rischiando di soffocarli.

Non solo, alle vittime venivano spesso somministrati benzodiazepine e antipsicotici, senza prescrizione medica.