Omicidio Piera Napoli, il marito conosceva il suo presunto amante: “Lo aveva minacciato”

Emergono importanti novità sull’omicidio della cantante neomelodica, uccisa la scorsa domenica a Palermo.

omicidio Piera Napoli

Persone vicine alla coppia hanno raccontato che Piera aveva paura di Salvatore Baglione e più volte aveva manifestato la sua volontà di chiudere il matrimonio.

L’omicidio di Piera Napoli e l’ultimo post su facebook

Era la scorsa domenica mattina quando Piera Napoli, cantante neomelodica 32enne, venne uccisa a coltellate nella sua abitazione a Palermo.

Ad ucciderla è stato il marito, Salvatore Baglione, 36 anni. Quella mattina, la moglie gli aveva detto, per l’ennesima volta, che non lo amava più.

Così l’uomo ha impugnato un coltello da cucina, ha seguito Piera in bagno e l’ha uccisa, colpendola più volte al volto e al busto.

Poi, si è seduto al pc ed ha pubblicato diversi post sulla sua pagina facebook, l’ultimo dei quali recita:

“IL RISPETTO, GRAN BELLA PAROLA. PECCATO CHE NON TUTTI NE CONOSCANO IL SIGNIFICATO”.

Dopodiché, si è ripulito, ha svegliato i 3 figli che dormivano nell’altra stanza e li ha accompagnati dai nonni.

Poi, si è recato dai carabinieri ed ha confessato di aver ucciso la moglie.

Quando i soccorsi sono giunti sul luogo del delitto, per Piera non c’era ormai più nulla da fare.

Salvatore Baglione conosceva il presunto amante della moglie

Il matrimonio tra Piera e Salvatore era ormai finito. I due vivevano ancora sotto lo stesso tetto, perché la donna non voleva allontanare i suoi figli dal marito.

Secondo quanto riferisce anche Il Giornale di Sicilia, Piera Napoli frequentava un altro uomo e Salvatore lo sapeva.

Tempo fa i due si erano anche incontrati, per volere del marito della donna e lui lo aveva minacciato.

L’uomo, interrogato dai carabinieri, avrebbe confermato delle minacce subite da Baglione:

“Temeva che potesse fare qualcosa di pericoloso, a lei e ai suoi figli”

ha detto ai militari.

Circa un mese fa la donna aveva anche chiamato i carabinieri, poi però aveva scelto di non denunciare più il marito.