Addestratore di orche muore durante lo spettacolo natalizio

Un terribile destino è stato quello toccato all’addestratore di orche morto proprio durante lo spettacolo di Natale.

orca
orca – iStock

Un destino infausto e terribile quello dell’addestratore di orche di Tenerife: morto durante lo spettacolo della vigilia di Natale.

Addestratore morto durante spettacolo natalizio

Un incidente orribile quello accaduto nel 2009 durante lo spettacolo tenutosi alla vigilia di Natale: un addestratore di orche è deceduto durante l’esibizione al Loro Parque di Tenerife.

L’orca responsabile della tragedia si chiamava keto, un animale nato e cresciuto in cattività che non ha mai potuto provare l’ebrezza di nuotare libera nel mare sconfinato. L’orca era nata del 1995, fu il primo esemplare a nascere all’interno del parco acquatico SeaWorld e successivamente partorì negli anni molti cuccioli nel Loro Parque di Tenerife.

Keto era un orca abituata ad esibirsi nei parchi, si legge su Ilperiodicoitaliano.it. L’animale aveva trascorso tutta la sua vita così e nessuno si sarebbe mai aspettato il verificarsi di un tale orribile incidente soprattutto nel giorno della vigilia di Natale.

Cosa accadde durante lo spettacolo

Alexis martinez è il nome dello sfortunato allenatore di orche deceduto nello spettacolo natalizio del 2009. L‘uomo conosceva benissimo l’orca Keto, con lei si era esibito molte volte in passato.

Mentre Alexis si esercitava per lo spettacolo natalizio l’orca Keto iniziò a comportarsi in modo molto strano. L’orca non seguiva i comandi impartiti da Alexis e non realizzava le coreografie come sempre. L’animale al di là di questo atteggiamento insolito non sembrava preoccupante anzi molto calmo e tranquillo, per questo Alexis non gli diede peso.

Iniziarono lo spettacolo natalizio e tutto d’un tratto la tragedia: l’orca ha bloccato sott’acqua l’allenatore con muso e corpo. Gli altri allenatori hanno cercato di liberarlo e in un primo momento sono riusciti nell’intento facendo allontanare Keto da Alexis. Poco dopo però l’animale si è ancora una volta avventato sull’addestratore affondandolo per poi riemergere con Alexis tra le fauci.

Per l’addestratore non c’era più nulla da fare, purtroppo le ferite inferte erano troppo gravi: ferite, ossa rotte, emorragie interne. Alexis morì entro sera.

Non molti anni dopo nello stesso parco morì un altro allenatore e nel 2015 furono vietati i programmi di allevamento di orche in cattività poiché troppo pericolosi.