Come pulire la lavatrice per farla durare in eterno: trucchi e consigli

Con questi semplici trucchi la tua lavatrice tornerà come nuova e consumerà di meno. Interventi fai da te, non devi chiamare il tecnico!

Come e quando pulire la lavatrice per farla tornare come nuova? Elimina muffe, germi e calcare in sole quattro mosse. Segui questi consigli!

pulizia e manutenzione lavatrice nel tempo

In una lavatrice poco pulita e in pessimo stato batteri e muffe proliferano rischiando di rovinare l’elettrodomestico oltre che il bucato! I germi si annidano nelle trame degli abiti e si trasferiscono sulla pelle quando li indossate causando irritazioni e anche scaturendo fastidiose allergie!

Una lavatrice tenuta sempre ben pulita lavora meglio e consuma meno energia oltre a restituirvi un bucato davvero pulito ed igienizzato.

Come si pulisce la lavatrice? Quanto spesso dobbiamo pulirla e con quali prodotti?

Ecco alcuni consigli pratici da osservare tutti i giorni.

Consigli e trucchi per mantenere la lavatrice in buono stato

Dovete prendervi cura del vostro elettrodomestico pulendolo ed igienizzandolo spesso! Per mantenere la lavatrice in ottimo stato basterà mettere in pratica i consigli che trovi di seguito

Asciugare la guarnizione ad ogni lavaggio

La guarnizione della lavatrice è la parte in gomma situata nello sportello frontale. Essa incamera residui di acqua ad ogni lavaggio perciò bisogna asciugarla sempre per evitare la formazione di muffe.

A lungo andare la muffa non rimossa rovinerà la guarnizione favorendo il deperimento del materiale e si disperderà anche nel cestello!

Lasciare lo sportello aperto tra un lavaggio e l’altro

La muffa può svilupparsi perfino nel cestello: anche qui ristagnano ad ogni lavaggio acqua e germi che con lo sportello aperto non potranno riprodursi così facilmente.

Lasciare lo sportello aperto favorisce il ricambio di aria ed riduce l’umidità che si forma all’interno della lavatrice.

Non usare troppo detersivo e preferire quello in polvere

Non esagerare con le dosi di detersivo poiché i residui creeranno fastidiosi accumuli di prodotto che ostruiranno i tubi riducendo l’efficienza del macchinario!

Cercate di usare un dosaggio di detersivo adatto a:

  1. dimensione del carico da lavare
  2. grado di sporco

Prediligete i detersivi in polvere piuttosto che quelli liquidi: questi favoriscono l’accumulo di cera all’interno del cestello soprattutto nei lavaggi a bassa temperatura.

Non mettete nel cestello panni con sporco accumulato

Nel bucato non dovete mettere dei vestiti troppo sporchi con visibili accumuli di terra, cibo o altro che potrebbero intasare le tubature dell’elettrodomestico!

Prima eliminate l’accumulo di sporco e poi mettete i panni in lavatrice per smacchiarli definitivamente.

Lavaggio a 90° almeno 1 volta al mese

Per favorire una buona disinfezione all’interno della lavatrice fate 1 lavaggio a vuoto ad alta temperatura ( 90°) almeno 1 volta al mese.

Inserite nella vaschetta 1 bicchiere di aceto e anche 1 tazzina di aceto nel cestello: eliminerete facilmente tutti i germi e i batteri che si sono annidati.

Pulire tutta la lavatrice a fondo ogni 5-6 mesi

Se utilizzate la lavatrice spesso dovete assicurarvi di pulirla a fondo ogni 5-6 mesi per eliminare muffe, germi e batteri che potrebbero:

  • rovinare il vostro elettrodomestico
  • annidarsi nel bucato e finire sul vostro corpo causando irritazioni

Ma come si puliscono tutte le componenti della lavatrice? Ecco come pulirla a fondo in quattro semplici mosse!

Pulire a fondo la lavatrice in 4 semplici mosse

La lavatrice ha 4 componenti fondamentali e tutte vanno pulite a fondo per garantire un efficiente funzionamento dell’elettrodomestico ogni 5-6 mesi.

Vediamo come fare in 4 semplici mosse!

1. Pulire l’oblò e lo sportello

Anche la parte esterna della lavatrice deve essere ben pulita: usate del sapone di Marsiglia oppure una soluzione di acqua, aceto e bicarbonato per pulire l’oblò e lo sportello esterno.

Pulite anche tutta la superficie esterna del macchinario inclusi tasti e bottoni con uno straccio inumidito di acqua e detergente per superfici.

2. Cestello igienizzato e profumato

Impostate un lavaggio a vuoto ad alta temperatura mettendo nel cestello una tazzina di aceto.

Fate questa operazione almeno 1 volta al mese o di più se usate frequentemente la lavatrice!

Se volete un bucato profumato usate una miscela anticalcare al profumo di lavanda. Versate nel cestello una tazzina con:

  • 1/2 aceto di mele
  • qualche goccia di limone
  • 1/2 olio essenziale alla lavanda

3. Pulire la guarnizione

Nella guarnizione si accumula tutto lo sporco e il calcare generando spesso cattivi odori, deve essere sempre pulita e soprattutto asciugata dopo ogni lavaggio.

Pulite la parte in gomma della guarnizione con una miscela cremosa fatta di:

  • aceto
  • limone
  • bicarbonato di sodio

In alternativa frizionate le parti da pulire con una soluzione di acqua calda e aceto e usando uno spazzolino. Asciugatela bene a fine manutenzione.

4. Pulire il filtro

Il filtro è l’unico componente della lavatrice che potete pulire meno spesso, ogni 10-12 mesi sarà sufficiente.

Quando pulite il filtro ricordatevi di spegnere la lavatrice e chiudere l’acqua, munitevi anche di una bacinella o un secchio per raccogliere l’acqua sporca che spurgherà.

Smontate il filtro e mettetelo a mollo in acqua calda e aceto per 1 ora, poi strofinatelo con della pasta di bicarbonato utilizzando uno spazzolino in modo da rimuovere tutti i residui di sporco e calcare. Asciugatelo bene prima di rimontarlo.

Se mettete in atto questi consigli, la vostra lavatrice tornerà come nuovo e vi durerà una vita!