Positiva al virus, Donatella Rettore: il tumore e la sfida contro l’epidemia

Donatella Rettore, dichiarazioni choc ai fans, la cantante parla ancora del tumore e del Coronavirus, ecco cosa ha raccontato

Donatella Rettore
Donatella Rettore corona virus

La bravissima cantante Donatella Rettore è tornata di nuovo sotto la luce del gossip parlando ancora una volta del tumore che l’ha colpita.

Donatella Rettore parla del tumore

La cantante in una recente intervista al settimanale Oggi ha parlato delle sue due operazioni che ha subito a causa di un tumore al seno. La donna infatti oggi è in convalescenza ma si ritrova ad affrontare anche da sola questa dura quarantena data dall’emergenza sanitaria che ha colpito tutto il mondo. Nonostante la dura operazione però Donatella è stata fortunata e non deve sottoporsi ad un nessun ciclo di chemioterapia.

La stessa infatti non si è lasciata abbattere dalla situazione, tanto che ha dichiarato di aver molta voglia di ritornare sul palco e cantare di nuovo. Donatella infatti a quanto pare ha appena rivelato che ha ultimato il suo ultimo album, ma questa non è l’unica sorpreso che ha rivelato ai suoi fans. La cantante infatti fa anche delle dichiarazione che riguardano il Covid19.

La cantante ammalata di Sars

La cantante come molti cittadini italiani si dice molto preoccupata per questa situazione che sta affliggendo l’Italia. La donna infatti cerca di uscire il meno possibile anche perché qualche anno fa, circa nel 2009, ha contratto la Sars.

“L’epidemia era quasi finita, era settembre, e una sera cominciai a tremare. Avevo 40 di febbre e chiamai il medico che capì subito. Arrivò a casa tutto bardato – camice, mascherina e visiera – e mi fece il test. Era positivo. Nel mio paese c’erano stati solo quattro casi, è un mistero come l’ho presa. Sono molto ligia alle regole e sono grata alla mia regione che ci ha spedito a casa una mascherina a testa. La disinfetto e me la tengo cara”,

ha dichiarato la cantante, consigliando ai suoi lettore di proteggersi il più possibile ed essere ovviamente prudenti.