Emergenza Coronavirus: novità in vista per il Reddito di Cittadinanza e la Cassa Integrazione

Coronavirus, Lavoro: nuove interessanti misure economiche previste a supporto dei lavoratori e delle imprese

Il Ministro del Lavoro Catalfo ha annunciato nuove misure del Governo a supporto delle imprese e dei lavoratori.

Si tratta di novità che saranno inserite nel decreto legge di aprile, che mira a rafforzare la cassa integrazione.

“Anche l’artigiano che ha un solo dipendente oppure il lavoratore che ha un solo giorno di anzianità”,

sottolinea la Ministra Catalfo, ospite di Uno Mattina (Rai1).

I soldi potranno arrivare entro una quindicina di giorni quando i lavoratori potranno richiedere agli istituti di credito l’aiuto.

Grazie all’accordo che il Governo ha raggiunto nella notte con ABI e parti sociali, l’INPS ha semplificato le procedure.

Secondo il Ministro dello Sviluppo Economico Patuanelli i primi assegni arriveranno ai beneficiari.

Il Ministro Catalfo ha studiato

l’”ampliamento e un rafforzamento del reddito di cittadinanza”.

La finalità è quella di far ripartire i consumi e per garantire delle entrate economiche alle persone.

Emergenza Coronavirus: in arrivo il “reddito d’emergenza”

Tra le ipotesi in campo vi è quella di introdurre il “reddito d’emergenza“, una misura a supporto delle famiglie in difficoltà.

“Noi vogliamo che tutte le famiglie possano portare il cibo sulla tavola”,

sottolinea il Ministro dell’Economia Gualtieri.

Il reddito di emergenza è stato avanzato dal Governo Conte che intende mobilitare fondi per 10 miliardi di euro.

L’obiettivo è quello di garantire un bonus da 1600 euro su due mensilità (aprile e maggio) ad una platea di 6 milioni di cittadini.

Anche il Ministro per il Sud Giuseppe Provenzano ha sottolineato che, in piena emergenza coronavirus, va assicurata la

“liquidità al sistema delle imprese per tenerlo in vita, bisogna tenere in vita la società”.

Crisi Coronavirus: confermato e ampliato il Bonus Partite IVA

Il Ministro del Lavoro Catalfo ha confermato anche che il Bonus Partite IVA e Lavoratori autonomi, che sarà erogato anche per i mesi di aprile e maggio.

Attualmente l’importo è pari a 600 euro.