Amici 19, Raffaele Paganini elogia Javier e asfalta Nicolai

L’étoile internazione ed ex giurato del talent ‘Amici’ si è pronunciato in merito alle doti artistiche dei ballerini di questa edizione, spendendo parole d’elogio per Javier Rojas.

Raffaele Paganini elogia il ballerino di ‘Amici 19’ Javier Rojas

Nell’ultima effervescente puntata serale del talent show ‘Amici 19‘, il ballerino Javier Rojas si è duramente scagliato contro la giuria esterna che ha espresso la propria preferenza per Nicolai Gorodiskii. Tuttavia, a prendere le difese del 22enne di Cuba, ci ha pensato lo stimato coreografo ed ex giudice di Amici Raffaele Paganini.

L’opinione di Raffaele Paganini su Javier

Nel daytime di Amici 19, trasmesso giovedì 19 marzo, il temerario allievo Javier ha lanciato un’esplicita sfida al ballerino Nicolai, con la speranza di riuscire a vincere e dare dimostrazione delle proprie velleità artistiche. Di questa opinione sembra essere anche il noto coreografo Raffaele Paganini.

Il brillante 61enne romano, in un’interessante intervista per il giornale Il Fatto Quotidiano, ha speso parole di elogio ed espresso un giudizio positivo nei riguardi del talentuoso Javier Rojas, senza però urtare la sensibilità di Nicolai:

“Nella sfida fra Javier e Nicolai, il primo ha mostrato doti naturali non comuni. Javier viene dalla scuola cubana, dove si lavora tantissimo sugli equilibri. E questa è una dote naturale. Viene fuori con il lavoro solo se ce l’hai in natura. Javier ce l’ha”.

L’étoile internazione ed ex giurato di Amici ha pertanto espresso, senza tanti peli sulla lingua, il proprio autorevole parere sul promettente Javier, soffermandosi sull’importanza delle doti fisiche del 22enne cubano. È del tutto evidente che l’antagonista di Nicolai lo ha conquistato con il suo innato talento.

Sui principali social network, quali Twitter e Facebook, i telespettatori si sono schierati in due fazioni opposte. Com’era prevedibile, numerosi internauti hanno puntato il dito contro il rigido 61enne e hanno bocciato il ‘Paganini pensiero’, difendendo Nicolai Gorodiskii.