Autocertificazione, l’applicazione gratuita creata da un ragazzo di 30 anni: “Così aiuto tutti”

La questione autocertificazione è molto importante e per questo un giovane ragazzo di Cagliari ha deciso di creare un’applicazione gratuita per tutti. Ecco come funziona!

Autocertificazione, l'applicazione gratuita creata da un ragazzo di 30 anni: "Così aiuto tutti"
Cristian Pibia

Una applicazione per l’autocertificazione? L’idea è venuta ad un ragazzo di Cagliari che ha messo la sua professionalità al servizio di tutti in questi giorni di profonda crisi.

L’applicazione gratuita inventata da Cristian Pibia

Un ragazzo di Cagliari vista l’emergenza coronavirus ha voluto mettere al servizio degli italiani il suo lavoro, la sua conoscenza e la sua professionalità.

Cristian Pibia di 30 anni è un programmatore che lavora in un call center di Cagliari e ha deciso di trovare una soluzione per tutte quelle persone che non hanno una stampante in casa o non sanno come fare per il certificato obbligatorio per uscire in questi giorni.

Come è risaputo, le uscite durante questo difficile periodo sono consentite per andare a lavorare – fare la spesa e andare ad una visita medica. Fermo restando che in mancanza del documento, le Forze dell’Ordine provvedono a consegnare il foglio il bianco che dovrà essere compilato davanti a loro specificando la motivazione.

Come si evince anche da Il Corriere della Sera, il programmatore di 30 anni ha inventato una web app gratuita dove è possibile compilare il documento dal proprio cellulare, trasformandolo in pdf. Lo stesso si potrà mostrare alle Forze dell’Ordine in caso si venisse fermati per un controllo.

Come funziona l’applicazione?

L’ideatore di questa applicazione ha rilasciato alcune parole al quotidiano:

“l’ho creata in poche ore pensando a tutti quelli che non hanno una stampante o un computer. È tutto gratis e bastano davvero pochi clic”

L’aspetto più importante spiegato sempre dal suo ideatore al quotidiano, riguarda i dati personali:

“i dati saranno protetti dalla legge sulla privacy e non saranno divulgati a nessuno. c’è anche la possibilità di inviare il documento alle forze dell’ordine”

A poche ore dalla sua messa online, l’applicazione ha registrato 7.000 utenti che l’hanno già utilizzata e hanno mostrato il documento alle Forze dell’Ordine:

“Una applicazione senza scopo di lucro, gratuita e sicura. i dati non verranno divulgati se non alle forze dell’ordine, ministeri e tribunali come per legge”

L’applicazione è scaricabile su autocertificazionespostamenti.it