Neonato abbandonato tra i rifiuti: aveva il cordone ombelicale ancora attaccato

La scoperta è stata fatta da un passante, che si è accorto del corpicino gettato tra i rifiuti, dietro il suo palazzo

neonato cassonetti
Neonato abbandonato tra i rifiuti

Una scoperta agghiacciante nel cuore del Bronx, a New York, dove un passante ha trovato un neonato tra i bidoni della spazzatura. Il piccolo aveva il cordone ombelicale ancora attaccato. Dalle indagini sarebbe emersa una possibile svolta.

Neonato gettato tra i rifiuti

Si sarebbe accorto di quel corpicino mentre buttava i sacchi della spazzatura, e ha dato l’allarme. Un cittadino di New York, residente nel Bronx, ha segnalato alla polizia la presenza di un neonato abbandonato tra i rifiuti. Un ritrovamento che risale al 2 maggio scorso.

Il piccolo aveva il cordone ombelicale ancora attaccato, e sarebbe stato gettato lì dalla madre poco dopo il parto. La corsa verso il Lincoln Hospital non è servita a scongiurare il peggio, e il bambino è morto. Le autorità hanno disposto l’autopsia, utile a far luce sulle cause del decesso.

I primi risultati delle indagini

Secondo quanto emerso, sul corpo del bimbo non sarebbero stati trovati segni di violenze. Ma c’è una possibile svolta nel giallo dell’identità della madre.

Nelle scorse ore, gli agenti della polizia di New York hanno identificato una minorenne che potrebbe essere proprio la donna che cercano.

Fonti locali riportano che avrebbe 14 anni, e proprio per questo sarebbe stato mantenuto il più stretto riserbo sui dettagli emersi in sede di interrogatorio.