Come sbarazzarsi dei punti bianchi: i rimedi che funzionano

I punti bianchi ti ossessionano? Sappi che premerli per liberartene peggiorerà solo la situazione e diffonderà l’infezione ad altre zone del viso. Ecco i rimedi utili, che funzionano davvero e che ti permetteranno di avere una pelle libera da imperfezioni.

Acne, ecco i due tipi di protuberanze

I punti bianchi e i punti neri sono piccole protuberanze dell’acne che sembrano pori ostruiti. Le escrescenze più infiammate e arrossate, invece, sono definibili come brufoli.

I punti bianchi non sono brufoli, dice Joshua Zeichner, MD, direttore della ricerca cosmetica e clinica in dermatologia presso il Mount Sinai Hospital.

L’area della zona T del viso – la fronte, il naso e il mento – sono i punti in cui si presentano, maggiromente, queste imperfezioni, secondo Anna Bender, dermatologa di NewYork-Presbyterian e Weill Cornell Medicine.

C’è un momento giusto per schiacciare il punto bianco?

Anche se alcune persone potrebbero provare a schiacciare i punti bianchi, il Dr. Bender non incoraggia ad attuare questo rimedio.

Questo perché è spesso difficile distinguere tra una protuberanza acneica piccola e grande“, afferma. Mai schiaccciare brufoli in quanto provoca arrossamento e dolore alla pelle.

Inoltre, si rischiano anche infezione e cicatrici da una profonda compressione.

Un’estrazione professionale è un’opzione

È possibile estrarre i punti bianchi, ma se non escono facilmente, la vostro estetista o il vostro dermatologo possono aprirli, secondo il dott. Zeichner.

I punti bianchi sono difficili da estrarre, perché hanno una piccola connessione con la superficie della pelle“, dice. È meglio prevenire che curare quando si tratta di far scoppiare questi segni di acne.

Usa una crema topica

Un’altra opzione è l’uso di una crema retinoide topica o la crema di tretinoina che viene prescritta da un dermatologo, secondo il dott. Bender.

Le creme topiche sono il modo più efficace per domare i punti bianchi“, dice.

Usa il tea tree oil per trattare i punti

Come sbarazzarsi dei punti bianchi, senza prodotti chimici? L’olio dell’albero del tè è un antimicrobico, che aiuta a ridurre i livelli di batteri che causano l’acne sulla pelle, afferma il dott. Zeichner, e potrebbe essere una buona opzione per combattere i punti bianchi.

La ricerca dimostra che questo potrebbe essere un rimedio altrettanto efficace del perossido di benzoile per eliminare i brufoli.

L’olio dell’albero del tè si trova in alcuni detergenti e altri prodotti per la cura della pelle, ma la soluzione migliore è usarla per i trattamenti mirati. Lavare bene la pelle prima di applicare l’olio di tea tree.

La nocciola di strega è un altro rimedio naturale (Amamelide)

La strega di nocciola è un estratto botanico ricco di tannini, afferma il dott. Zeichner.

Questi composti hanno naturalmente un pH acido, che lo rende un ottimo toner per la pelle.

Ha anche proprietà astringenti che riducono l’infiammazione e stringendo i pori e rimuovendo il sebo in eccesso per curare l’acne.

Bagnare un batuffolo di cotone con amamelide e passarlo sul viso, concentrandosi sui punti bianchi, due volte al giorno.

Come prevenire, in futuro, la comparsa dei punti bianchi?

Per evitare l’insorgere di punti bianchi in futuro, bisognerà che tu agisca in maniera preventiva.

Il dottor Bender consiglia di seguire di attuare una specifica routine per l’acne.

Tali regole riguardano il lavaggio del viso regolarmente con un detergente senza olio due volte al giorno e l’uso di una crema per uso topico o di un gel durante la notte.

Non farà male aggiungere queste abitudini quotidiane alla skincare di chi, nei fatti, non ha problemi di questa sorta, in quanto si agisce in maniera preventiva, proprio per non curare in seguito una situazione decisamente più complicata e problematica.