Strage di Latina, Antonietta torna nella casa dove sono state uccise le figlie

Stamattina Antonietta Gargiulo è stata dimessa dall’ospedale San Camillo. La donna che il 28 febbraio è stata ferita dal marito – il carabiniere Luigi Capasso – secondo i medici non ha più bisogno di cure. Dalle prime informazioni giunte dall’ospedale, sembra che la donna possa parlare e muoversi.

 

Non è nota la sua destinazione ma molto probabilmente la donna passerà, sia pur per breve tempo, nella sua casa di Cisterna di Latina, dove viveva con le figlie e dove la tragedia si è compiuta.

In questo periodo si sono occupati di lei sia i propri familiari, sia gli appartenenti alla comunità di preghiera di cui fa parte, a Cisterna. Un momento terribile per Antonietta che, uscita dal coma farmacologico ha appreso della tragica fine delle figlie, uccise dal marito.

Secondo quanto riferito dal parroco della chiesa di San Valentino, il quale lo avrebbe appreso dai famigliari di lei, Antonietta avrebbe deciso di perdonare Luigi Capasso, dal quale si stava separando.