Home News Zoo bruciato in Germania, trovate le responsabili della tragedia: trenta animali bruciati...

Zoo bruciato in Germania, trovate le responsabili della tragedia: trenta animali bruciati vivi

CONDIVIDI

Il terribile episodio dello zoo bruciato in Germania ha ucciso 30 animali tra scimmie, uccellini, oranghi e gorilla. Trovate le responsabili di questa agghiacciante tragedia

Zoo bruciato in Germania, trovate le responsabili della tragedia: trenta animali bruciati vivi
Zoo bruciato in Germania

Uno zoo bruciato in Germania durante i festeggiamenti della notte di Capodanno, dove hanno perso la vita nel rogo 30 animali

Le responsabili del rogo in Germania

Era la notte del 31 dicembre quando lo zoo di Krefeld ha preso fuoco facendo una vera e propria strage di animali, che sono bruciati vivi. La Casa delle Scimmie è andata in fiamme e a perdere la vita sono stati 30 animali tra scimmie, oranghi, gorilla e uccellini di varia specie.

Immediato l’arrivo dei Vigili del Fuoco che hanno domato l’incendio ma non hanno potuto evitare quanto accaduto. Sin dal principio era chiaro agli inquirenti che il fatto fosse avvenuto a seguito del lancio di alcune lanterne cinesi. Molti i testimoni che hanno confermato tale ipotesi, vedendo volare una grande quantità di lanterne prima della mezzanotte.

Una zona risaputa protetta, dove vige il divieto di lancio di petardi – fuochi artificiali e lanterne cinesi proprio per l’alta pericolosità anche durante la notte di Capodanno.

Le responsabili del rogo sono una madre e le sue due figlie, come confermato dai media locali a seguito nota della polizia che hanno mandato avanti le indagini per individuare il colpevole.

La polizia ha rilasciato una conferenza stampa per evidenziare:

“le tre donne sono dispiaciute per l’incidente e provano rimorso per le conseguenze delle loro azioni”

La mamma e le due bambine si sono autodenunciate affermando di non essere informate in merito al divieto di cui sopra: per questo motivo hanno acquistato 5 lampade cinesi sul web per poi farle volare la notte di Capodanno. Le tre donne sono state denunciate dalla Polizia e potrebbero subire una pena di cinque anni di reclusione oppure una multa salata, in aggiunta del risarcimento dal pagare direttamente allo zoo.